Sovraindebitamento, presentata proposta di legge M5s, Liberati Carbonari

Terni, Liberati, "Davvero Raffaele Nevi è stato così sprovveduto?

Sovraindebitamento, presentata proposta di legge M5s, Liberati Carbonari

In Prima Commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, è stata presentata la proposta di legge dei consiglieri Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5S) per l’Istituzione dell’organismo regionale di composizione della crisi da sovraindebitamento nella Regione Umbria. L’atto si propone di aiutare i debitori maggiormente in difficoltà, come i consumatori, nelle procedure per tentare di risolvere la propria situazione debitoria attraverso la conclusione di un accordo con i creditori. La Prima Commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, si è riunita oggi a Palazzo Cesaroni.

Leggi anche: Nomine in sanità, Liberati Carbonari, legge rispettate in istruttorie?

Nel corso della seduta è stata presentata anche la proposta di legge dei consiglieri Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5S) per l’Istituzione dell’organismo regionale di composizione della crisi da sovraindebitamento nella Regione Umbria. La Commissione, al termine del dibattito, ha stabilito di chiedere un’istruttoria agli uffici, anche con una comparazione con le altre Regioni, per poi valutare la possibilità di audizioni sul tema.

Carbonari, illustrando l’atto, ha spiegato che “la legge ‘3/2012’ consente ai debitori di tentare di risolvere la propria situazione debitoria attraverso la conclusione di un accordo con i creditori nell’ambito della procedura di composizione della crisi.

La proposta si rivolge alle persone in difficoltà

La proposta di legge si rivolge principalmente alle persone in particolare difficoltà e più deboli, come ad esempio i consumatori, che non hanno la disponibilità finanziaria per approntare queste procedure: con l’istituzione di questo organismo vorremmo creare un ente al quale i debitori possono rivolgersi in caso di bisogno e trovare un valido supporto nella composizione della propria crisi, attraverso professionisti convenzionati. Un organismo necessario soprattutto nell’attuale contesto di profonda crisi, in molti casi causa di suicidi di persone che si sentono abbandonate e senza via di uscita.

Carla Casciari (Pd) si è detta disponibile ad affrontare insieme il tema

Occorre fare degli approfondimenti per capire come far funzionar meglio la legge, magari confrontandoci anche con l’ordine dei commercialisti”. Carla Casciari (Pd) si è detta disponibile ad affrontare insieme il tema anche perché spesso “c’è difficoltà a conoscere le possibilità messe a disposizione dalla legge che s rivolge proprio a persone che non hanno strumenti per difendersi. Sarebbe importante coinvolgere i Comuni, visto che alcuni hanno già degli sportelli informativi dedicati a questo. Serve un confronto anche con l’ordine degli avvocati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*