Elezioni Umbria, Fora rischia di trovarsi da solo col Pd e qualche civica

 
Chiama o scrivi in redazione


Andrea Fora, presidente Confcooperative Umbria

Elezioni Umbria, Fora rischia di trovarsi da solo col Pd e qualche civica

Andrea Fora rischia di trovarsi da solo col Partito Democratico. Lo scrive oggi il Messaggero Umbria. Ieri mattina Andrea Fora ha incontrato i socialisti ma la risposta non è stata positiva. I socialisti I socialisti prepareranno una lista tutta loro. Il no è arrivato anche da Europa Verde.

Umbria dei Territori, Altra Umbria e Cantiere delle idee si costituiranno nella “Rete civica Umbria”. Una delegazione ristretta entro mercoledì si siederà al tavolo con socialisti e Verdi per discutere del programma.

Il gruppo non incontrerà Andrea Fora. E’ stato chiaro: «Noi chiediamo di togliere dal tavolo la sua candidatura…quindi vedersi ha poco senso a questo punto». Rete civica attende, una risposta da parte del Partito democratico: «Se coglieranno il nostro appello, noi saremo ben disposti a discutere».

Ma il PD ha già scelto Fora la cosa si complica un po’. Il rischio è che il centrosinistra si ritrovi spaccato in due: Fora con il Partito Democratico e qualche civica da una parte, mentre dall’altro la Rete Civica insieme ad altre componenti. Le liste entro il 27 settembre devono essere chiuse e i tempi stringono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*