Ultimo match di campionato per la Sir Safety Conad Perugia

Ultimo match di campionato per la Sir Safety Conad Perugia
Consar Ravenna - Sir Safety Conad Perugia / 10ª giornata di ritorno, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile SuperLega Credem Banca presso Pala De Andrè Ravenna IT, 3 marzo 2019 - Foto: Michele Benda/MBVisual per Sir Safety Perugia [Riferimento file: 2019-03-03/ND5_5828]

Ultimo match di campionato per la Sir Safety Conad Perugia

Ultimo match di campionato per la Sir Safety Conad Perugia che chiude la propria stagione regolare domani pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 18:00 davanti alle telecamere di Raisport) al PalaYamamay di Busto Arsizio, casa dell’a Revivre Axopower Milano, per la ventiseiesima giornata di Superlega.

Con il primo posto già in cassaforte, i Block Devils partono oggi alla volta della Lombardia per andare a caccia della vittoria numero ventitre in campionato per chiudere in bellezza e perché, come spiega uno degli ex Gianluca Galassi alla vigilia, “anche se dopo la vittoria con Sora siamo matematicamente primi raggiungendo quello che era il nostro obiettivo, sappiamo che comunque vincere aiuta a vincere, considerando soprattutto gli impegni importanti che ci attendono a seguire con i quarti dei playoff e la semifinale di Champions.

Per cui per noi domani è importante vincere. Stiamo bene, siamo felici per il primo posto e sappiamo che Milano è un’ottima squadra che oltretutto ha sempre giocato molto bene contro le big. Siamo pronti per fare del nostro meglio e per portare a casa altri tre punti”.

La squadra, come ha dimostrato la rotonda vittoria di mercoledì in Champions contro lo Chaumont, sta attraversando un buon periodo di forma fisica e di condizione mentale ed è pronta per giocarsi tutte le proprie carte nella post season. Ma prima, come consuetudine dalle parti di Pian di Massiano, si pensa al match del PalaYamamay, match importante anche come prova generale in vista dei playoff contro un avversario di rango come la Revivre di coach Giani.

Come detto ieri in conferenza stampa da Lorenzo Bernardi, in campo ci sarà la miglior formazione possibile per Perugia. Il tecnico valuterà con il proprio staff domattina nella rifinitura alcune situazioni specifiche, ma la sensazione è che inizialmente scenda in campo la formazione tipo con De Cecco ed Atanasijevic diagonale di posto due, Ricci e Podrascanin coppia di centrali, Leon e Lanza schiacciatori e Colaci a comandare le operazioni in seconda linea. È possibile anche che poi nel corso del match l’allenatore bianconero possa operare qualche rotazione per dare minutaggio ad altri elementi della rosa.

Milano, a differenza dei Block Devils, si gioca ancora in questa ultima di campionato la propria posizione nella griglia playoff. I meneghini sono al momento a quota 47 a pari punti con Modena che è quarta, con Milano quinta, per una vittoria in più. Se quindi l’accoppiamento per i quarti di finale è già deciso, domani si deciderà chi, tra la Revivre e l’Azimut, avrà il vantaggio del fattore campo. Con Piano probabilmente ancora indisponibile, Giani dovrebbe proporre inizialmente i sette vincenti domenica scorsa a Vibo con Sbertoli in regia, Abdel-Aziz opposto, Bossi e Kozamernik centrali, Clevenot ed uno tra Maar e Cebulj in posto quattro con Pesaresi libero.

PRECEDENTI

Nove i precedenti tra le due formazioni con nove vittorie di Perugia e zero successi di Milano. L’ultimo confronto diretto risale allo scorso 23 dicembre per il match di andata della Superlega 2018-2019 con vittoria di Perugia al PalaBarton 3-0 (25-20, 25-20, 25-13).

EX DELLA PARTITA

Tre gli ex in campo, tutti in maglia Perugia. Sono Alessandro Piccinelli (a Milano la passata stagione), Gianluca Galassi (a Milano dal 2016 al 2018) e Nicholas Hoag (a Milano nella stagione 2016-2017).

PROBABILI FORMAZIONI:

REVIVRE AXOPOWER MILANO: Sbertoli-AbdelAziz, Bossi-Kozamernik, Maar-Clevenot, Pesaresi libero. All. Giani.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco-Atanasijevic, Podrascanin-Ricci, Leon-Lanza, Colaci libero. All. Bernardi.

Arbitri: Luca Sobrero – Alessandro Tanasi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*