Cominciata indagine epidemiologica su personale Asl 2 test sierologici volontari

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus Umbria, zero contagio per il quinto giorno consecutivo

Cominciata indagine epidemiologica su personale Asl 2 test sierologici volontari

In linea con le disposizioni regionali prende il via, all’azienda sanitaria Usl Umbria 2, l’indagine epidemiologica per il Covid-19 che prevede l’effettuazione di test sierologic&nbspi a tutto il personale dipendente delle aree territoriali di Terni, Foligno, Narni-Amelia, Spoleto, Orvieto e Valnerina (Norcia e Cascia).

L’adesione è su base volontaria ma è molto importante partecipare dato che lo studio sarà di grande utilità per valutare la frequenza della risposta anticorpale in seguito all’esposizione e infezione da virus SARS-CoV-2 a seconda dell’età e del sesso e a prescindere dai sintomi della malattia.

L’indagine prevede l’offerta a tutto il personale dipendente dell’Azienda Usl Umbria 2 del test sierologico con la rilevazione, attraverso un semplice prelievo di 4 ml di sangue venoso, della presenza di anticorpi specifici anti-SARS-CoV-2.

Il personale verrà quindi contattato nei prossimi giorni dal responsabile della struttura o del distretto che fornirà una sintetica illustrazione delle finalità del progetto, verificando la disponibilità all’effettuazione del prelievo.

Il campione di sangue verrà analizzato dai laboratori aziendali di riferimento individuati dalla direzione sanitaria e utilizzato per la determinazione di anticorpi specifici anti-SARS-CoV-2. Se il test sierologico risulterà positivo, cioè rileverà la presenza di anticorpi specifici, vorrà dire che si è entrati in contatto con il virus.

E’ necessario comunque rammentare che la positività alla ricerca degli anticorpi, in assenza di infezione in atto (tampone nasofaringeo negativo), non costituisce una prova di immunità protettiva, ovvero il test non fornisce alcuna garanzia sulla protezione rispetto a una infezione futura così come una negatività alla ricerca dell’RNA virale non è garanzia assoluta dell’assenza di infezione da SARS-CoV-2.


Come detto la partecipazione è su base volontaria e subordinata all’acquisizione del consenso, nel rispetto della normativa sulla privacy. I risultati non saranno utilizzati ai fini dell’espressione del giudizio di idoneità alla mansione specifica e l’azienda sanitaria garantirà la totale segretezza dei dati.
Usl Umbria 2
Usl Umbria 2

La partecipazione all’indagine è volontaria e riservata solo al personale dipendente, si  ha il diritto di revocare il consenso a partecipare e a interrompere la partecipazione in qualunque momento. In questo caso, i dati saranno cancellati e i campioni biologici distrutti.

Tutte le informazioni e il modulo di consenso sono riportati nell’informativa della direzione aziendale pubblicata nella home page del sito web istituzionale: www.uslumbria2.it

L’eventuale positività sierologica sarà inviata dal medico competente ai servizi di Sanità Pubblica ed ai responsabili di Struttura o Distretto che programmeranno, entro le successive 24 ore, un tampone rinofaringeo per la conferma della diagnosi.

INFORMATIVA

L’azienda sanitaria Usl Umbria 2 è in procinto di avviare una indagine rivolta al proprio personale dipendente per l’effettuazione dei test sierologici ai fini della Sorveglianza epidemiologica per Covid-19 , in ottemperanza alla nota della Regione Umbria del 02/05/2020.

Per svolgere tale indagine, è necessaria la Vs collaborazione e disponibilità,  ma  prima di accettare o rifiutare di partecipare, vi preghiamo di leggere queste pagine con attenzione, prendendo tutto il tempo di cui avete bisogno, e di non esitare a chiedere chiarimenti qualora si avesse bisogno di ulteriori precisazioni.

QUAL E’ LO SCOPO DELL’INDAGINE?

Valutare la frequenza tra il personale dipendente dell’USL-Umbria 2 della risposta anticorpale in seguito all’infezione da virus SARS-CoV-2  a seconda  dell’età e del sesso.L’indagine sarà in grado di mettere in evidenza la risposta anticorpale in seguito all’esposizione a SARS-CoV-2 a prescindere dai sintomi della malattia.

L’indagine prevede:

  • l’offerta a tutto il personale dipendente dell’Usl Umbria2 per l’effettuazione del test sierologico;
  • la rilevazione attraverso un test su sangue venoso, della presenza di anticorpi anti-SARS-CoV-2 ;

COSA COMPORTA LA PARTECIPAZIONE ALL’INDAGINE?

Sarete contattati dal Responsabile della Struttura/Distretto che vi fornirà una sintetica illustrazione delle finalità del progetto, verificando la disponibilità all’effettuazione del prelievo.

Se decide di partecipare, come auspichiamo, all’indagine, sarete sottoposti ad un prelievo di sangue venoso per la ricerca di anticorpi specifici anti-SARS-CoV-2. La quantità di sangue che  verrà prelevato è di 4 ml .

ESAME DEL SANGUE

Il campione di sangue verrà utilizzato per la determinazione di anticorpi specifici anti-SARS-CoV-2. Il laboratorio di riferimento che eseguirà la determinazione sarà uno tra quelli individuati dalla Usl Umbria2 (Indicativamente: Laboratorio di Narni per gli operatori dell’Area Sud e Laboratorio di Foligno per gli operatori dell’Area Nord)

COMUNICAZIONE E SIGNIFICATO DEI RISULTATI

Se il test sierologico risulterà positivo, cioè rileverà la presenza di anticorpi specifici, vorrà dire che si è entrati in contatto con il virus.

L’eventuale positività sierologica sarà tempestivamente inviata da parte del Medico Competente ai Servizi di Sanità Pubblica  ed ai Responsabili di Struttura/Distretto per i conseguenti provvedimenti di competenza e per la conferma della diagnosi  di infezione mediante l’esecuzione del tampone rino/orofaringeo entro 24 h.

E’ necessario comunque rammentare che:

  • la positività alla ricerca degli anticorpi, in assenza di infezione in atto (tampone nasofaringeo negativo), non costituisce una prova di immunità protettiva, ovvero il test non fornisce alcuna garanzia sulla protezione rispetto a una infezione futura;
  • una negatività alla ricerca dell’RNA virale non è garanzia assoluta dell’assenza di infezione da SARS-CoV-2.

SONO OBBLIGATO A PARTECIPARE?

La partecipazione è volontaria e non vi è, dunque, alcun obbligo da parte Vs a partecipare se non lo desiderate.

I test non possono essere eseguiti nell’ambito della Sorveglianza Sanitaria obbligatoria ai sensi del D.Lgs 81/08 e , pertanto, l’adesione è facoltativa e subordinata all’acquisizione del consenso , nel rispetto della normativa sulla privacy; i risultati non saranno utilizzati ai fini dell’espressione del Giudizio di Idoneità alla mansione specifica.

VIENE GARANTITA LA SEGRETEZZA DEI DATI

Il trattamento dei campioni e dei relativi dati è effettuato per esclusiva finalità di ricerca scientifica sul SARS-COV-2 individuate dal protocollo approvato dal Comitato Tecnico Scientifico di cui all’art.2 dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile 3 Febbraio 2020 n.630, nel rispetto delle prescrizioni del Garante per la protezione dei dati personali individuate nel provvedimento del 5 giugno 2019 e successive modificazioni. Il titolare del trattamento dei dati è l’UslUmbria2.

POSSO CAMBIARE IDEA NEL CORSO DELL’INDAGINE?

La partecipazione all’indagine è volontaria e riservata solo al personale dipendente, si  ha il diritto di revocare il consenso a partecipare e a interrompere la partecipazione in qualunque momento. In questo caso, i dati saranno cancellati e i campioni biologici distrutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*