Carmine Camicia lascia il centrodestra, il Partito socialista torna in comune

 
Chiama o scrivi in redazione


Aggressione Carmine Camicia, dopo 5 anni condannato responsabile
carmine-camicia

Carmine Camicia lascia il centrodestra, il Partito socialista torna in comune. “Dopo la collaborazione messa in campo in vista delle amministrative di Corciano e vari incontri con la dirigenza del Partito socialista italiano Umbria nel condividere diversi progetti e anche dato il momento politico, in cui è necessario aggregare coloro che credono ad un partito riformista e non populista, che ha l’obiettivo di tutelare sia la nostra storia e la nostra cultura che il nostro Paese, in data odierna e in concertazione con lo stesso partito, ho deciso di aderire ufficialmente al Partito socialista italiano. Impegnandomi così a portare avanti tutte le istanze di coloro che si riconoscono nei valori del socialismo e rappresentando tale cultura anche all’interno del Consiglio comunale”. A dichiararlo tramite una nota stampa è il consigliere comunale Carmine Camicia.

© Protetto da Copyright DMCA

“Esprimiamo soddisfazione e apprezzamento per la scelta di aderire al nostro partito da parte del consigliere comunale Carmine Camicia. Siamo sicuri che sarà un contributo importante per dare voce all’’rea socialista e riformista all’interno del Consiglio comunale di Perugia”. A dirlo in una nota stampa congiunta i segretari regionale e provinciale del Partito socialista italiano, rispettivamente Cesare Carini e Carlotta Caponi, e il consigliere regionale Silvano Rometti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*