Salvatore Sciarrino ‘ambasciatore di Città di Castello nel mondo’

 
Chiama o scrivi in redazione


Salvatore Sciarrino ‘ambasciatore di Città di Castello nel mondo’

Il concerto con musiche di Salvatore Sciarrino si è svolto ieri sera nella Sala dei fasti di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio di Città di Castello, nell’ambito del 52° Festival delle Nazioni dedicato alla Cina.

In apertura di serata, il sindaco Luciano Bacchetta ha consegnato a Salvatore Sciarrino una targa a nome del Comune di Città di Castello. Un nuovo riconoscimento all’illustre compositore siciliano, tifernate d’adozione e «più tifernate di tanti tifernati» – per citare le parole del primo cittadino – che segue la nomina di ‘ambasciatore di Città di Castello nel mondo’ attribuitagli nel 2017 per festeggiare i suoi settant’anni.

Il concerto ha visto poi protagonisti il flautista Matteo Cesari e l’Ensemble Suono Giallo: nella prima parte, il flautista Matteo Cesari ha eseguito una serie di brani in assolo, composti da Sciarrino negli anni più recenti. Di particolare interesse Cresce veloce un cristallo, una composizione del 2017 eseguita ieri sera a Città di Castello in prima italiana. Nella seconda parte, l’Ensemble Suono Giallo e Matteo Cesari hanno eseguito diversi pezzi di Sciarrino per strumento solo e per diverse formazioni. Molto emozionante è stato Il legno e la parola, che ha visto lo stesso Sciarrino sul palcoscenico interprete alle percussioni.

La serata si è conclusa con la prima esecuzione assoluta di Fogli per giovani fauni, eseguiti dal flautista Andrea Biagini, dedicatario del brano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*