Fcu, ritardi riapertura tratta Nord, Comitato Altotevere Pendolari, non soddisfatto

Fcu, ritardi riapertura tratta Nord, Comitato Altotevere Pendolari, non soddisfatto

Fcu, ritardi riapertura tratta Nord, Comitato Altotevere Pendolari, non soddisfatto. Comitato Altotevere Pendolari, all’indomani della visita istituzionale al cantiere Fcu, non si dicono affatto soddisfatti. A parlare è portavoce Andrea Meniconi. «Di fronte ai roboanti proclami dell’assessore regionale ai trasporti Chianella e alle quotidiane rassicurazioni provenienti dai vertici di Trenitalia, noi del Comitato Pendolari Altotevere abbiamo sempre mostrato perplessità e avanzato dubbi, commettendo forse peccato, ma puntualmente ci abbiamo azzeccato: quei proclami si stanno rivelando parole al vento, quelle rassicurazioni assomigliano tanto ad una presa per i fondelli».

La riapertura della tratta Umbertide-Ponte San Giovanni prevista per il 12 settembre, in concomitanza con la ripresa delle attività delle scuole rinviata per questioni legate ai sistemi di sicurezza, alimenta dubbi e critiche tra i pendolari: «Ma se è vero che la chiusura di questa linea ferroviaria era stata provocata proprio dalla mancanza di sicurezza – aggiunge Meniconi – e se è altrettanto vero che tutti questi interventi erano per ripristinare le condizioni di sicurezza, oggi che i lavori sono quasi completati, come è possibile che queste condizioni ancora non siano presenti?

È evidente che qualcosa non quadra…Non parliamo poi della tratta Città di Castello-Umbertide, per la quale era stata ottimisticamente ipotizzata la riattivazione per il 24 settembre: se tanto ci dà tanto, quella riapertura la vedremo alle calende greche. E a farne le spese, come al solito – conclude – sono gli utenti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*