Vittorio Di Claudio continua protesta, domenica a piedi fino a Roma

 
Chiama o scrivi in redazione


Vittorio Di Claudio continua protesta, domenica a piedi fino a Roma

Vittorio Di Claudio continua protesta, domenica a piedi fino a Roma

“Iononmollo”, il motto che porta sulla maglietta. E’ Vittorio di Claudio che non molla e continua la sua protesta pacifica in difesa dello sport. L’istruttore e direttore di Palygroupway ieri è partito a piedi alle 9 da Ponte San Giovanni per raggiungere piazza Italia e fermarsi difronte ai palazzi della Regione nell’attesa d una rsposta da parte delle istituzioni.

Otto chilometri a piedi, insieme a Giulia, Cristina, Chiara e Patrizia, facendo videomessaggi nei social per ribadire la sua missione: “Far tornare a vivere lo sport di base con protocolli praticabili, fondi per sostenersi, misure adeguate”.

“La mia protesta è cominciata 14 giorni fa con il digiuno che tuttora sta proseguendo – racconta Vittorio di Claudio mentre cammina da Ponte San Giovanni a Piscille – . Mi nutro soltanto di mezzo litro di acqua e di massimo 40 grammi di proteine solubili al giorno”.

Da Piscille arrivano a Borgo Bello, poi a Piazza IV Novembre e infine in Piazza Italia, dove il gruppo si ferma difronte alla Regione in attesa di parlare con un rappresentante delle istituzioni.

“Non ci aspettiamo risposte ma un colloquio civile, una presa d’atto delle nostre istanze – dice l’istruttore – e magari garanzie per il futuro. La mia non è una battaglia personale ma per la categoria”. Vittorio non molla e domenica ripartirà alla volta di Roma: 215 chilometri per arrivare a Montecitorio.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*