Perugia Calcio, retrocessione in C, esposto alla Figc: “Indagate su Oddo”

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia Calcio, retrocessione in C, esposto alla Figc: “Indagate su Oddo”

La retrocessione in C fa male al Perugia Calcio ed ecco che 18 avvocati, tifosi del grifo, scendono in campo, presentano un esposto formale alla Figc. Lo scrivono oggi i giornalisti dei quotidiani della carta stampata. I legali e chiedono di «accertare e valutare le condotte poste in essere nello spareggio perso con il Pescara dal tecnico Massimo Oddo», allenatore del Perugia che dopo appena 14 giorni è passato alla guida del team abruzzese.

Gli avvocati perugini contestano i rapporti tenuti da Oddo con i giocatori del Perugia dopo il suo iniziale esonero, quelli con il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani e, infine, la gestione dell’attaccante Iemmello “tenuto in panchina per tutti i 90’ della gara d’andata con il Pescara” mentre in quella di ritorno venne mandato in campo “rendendosi protagonista di una prestazione
al di sotto delle aspettative, culminata con l’errore decisivo dal dischetto”.

Gli avvocati chiedono di far luce e di «disporre tutte le attività di indagine ritenute necessarie all’accertamento» e vogliono sapere se i comportamenti dell’ex mister abbiano profili di illiceità sportiva o comunque di rilevanza disciplinare.

In nove pagine hanno ricostruito le vicende dell’ex difensore a Perugia, dove venne esonerato all’inizio di gennaio per poi essere richiamato il 19 luglio al posto di Serse Cosmi. Nel mirino sono finiti sia la gara d’andata persa 2-1 in trasferta, che il ritorno al «Curi» il 14 agosto.

I firmatari: Michele e Filippo Nannarone, Luca Pauselli, Nicola Tondini, Simone Costanzi, Armando Santoni, Monica Landi, Silvia Serangeli, Carlo Cornicchia, Filippo Antonioni, Maria Elena Sambuco, Daniele Moretti, Roberto Fiorucci, Piero Giovannini, Cristian Giorni, Alessandro Bovari, Michele Antognoni e Michele Titoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*