Neonato morto, la 27enne scrive lettera a famiglia e chiede dell’altra figlia

Neonato morto, la madre 27enne resta in carcere a Perugia

Neonato morto, la 27enne scrive lettera a famiglia e chiede dell’altra figlia. Ha scritto una lettera alla famiglia chiedendo notizie della figlioletta di anni. La madre 27enne di Terni, in carcere per l’abbandono del figlio neonato partorito poche ore prima e che venne ritrovato senza vita, il 2 agosto scorso, a Terni, ha sentito il bisogno di rivolgersi ai parenti e lo ha fatto con una lettera. Chiede notizie dell’altra figlia, ma non fa alcun riferimento alla vicenda del bambino.

LEGGI ANCHE: Neonato morto a Terni, probabile test Dna sul compagno donna

La donna ha dichiarato di aver fatto tutto da sola, partorendo in mattinata in casa e lasciando il bimbo intorno a mezzogiorno nell’area del supermercato, all’insaputa di compagno e parenti.

L’avvocato Alessio Pressi, intanto, chiede la derubricazione del reato, la concessione degli arresti domiciliari e l’avvio di una perizia psicologica per la sua assistita. All’inizio di settembre si terrà l’udienza per l’affidamento dell’altra bambina della giovane, di appena due anni, per ora affidata alla famiglia di lei. Il padre si sarebbe detto disponibile a tenerla con sé.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*