In Emilia Romagna i test sierologici coronavirus in farmacia, non male no?

 
Chiama o scrivi in redazione


In Emilia Romagna i test sierologici coronavirus in farmacia, non male no?

In Emilia Romagna i test sierologici coronavirus in farmacia, non male no?

“Dal 19 ottobre prossimo gli studenti e i loro genitori potranno effettuare gratuitamente nelle farmacie dell’ Emilia-Romagna il test sierologico rapido per verificare la presenza degli anticorpi al virus SARS-COV-2. Questa importante novità è il frutto della costruttiva collaborazione tra Regione e farmacie, volta a valorizzare la professionalità e la capillarità della rete delle farmacie stesse. L’ iniziativa dell’ Emilia-Romagna rappresenta dunque un esempio virtuoso di sinergia tra le istituzioni e le farmacie di comunità, che costituiscono un presidio di prossimità sempre pronto ad andare incontro alle esigenze di salute della popolazione”.

Lo afferma Marco Cossolo, Presidente di Federfarma. “La Regione ha dimostrato di comprendere l’ importanza del contributo professionale delle farmacie anche sul fronte della prevenzione: non solo portando il quantitativo di vaccini antinfluenzali, dall’ 1,5% al 3% delle dosi acquisite, ma anche riservandosi la possibilità di un ulteriore incremento” prosegue Cossolo.

In questo, l’ Emilia-Romagna “conferma la propria grande attenzione nei confronti delle esigenze di salute dei cittadini, in particolare in questa fase di emergenza sanitaria.” “Fa piacere che il Presidente Bonaccini abbia pubblicamente ringraziato anche Federfarma nazionale, che in questi mesi ha garantito la collaborazione delle farmacie alle iniziative promosse sul territorio per aiutare i cittadini ad affrontare questa difficile situazione emergenziale. Confidiamo che anche altre Regioni vadano nella stessa direzione in cui si sono mosse finora Emilia-Romagna e Lazio”, conclude Cossolo.

In questo, l’Emilia-Romagna conferma la propria grande attenzione nei confronti delle esigenze di salute dei cittadini, in particolare in questa fase di emergenza sanitaria”. “Fa piacere che il Presidente Bonaccini abbia pubblicamente ringraziato anche Federfarma nazionale, che in questi mesi ha garantito la collaborazione delle farmacie alle iniziative promosse sul territorio per aiutare i cittadini ad affrontare questa difficile situazione emergenziale.

Confidiamo che anche altre Regioni vadano nella stessa direzione in cui si sono mosse finora Emilia-Romagna e Lazio”. Federfarma e’ la Federazione nazionale che rappresenta le oltre 18 mila farmacie private convenzionate con il Servizio sanitario nazionale. Comprende il Sunifar, che rappresenta le oltre 6.700 farmacie rurali. Grazie alla loro diffusione capillare le farmacie rappresentano un grande valore aggiunto per garantire un elevato livello di assistenza farmaceutica e servizi sanitari di prossimita’ sull’intero territorio nazionale, comprese le aree interne del Paese.

Fonti Ansa e Dire

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*