Donatella Tesei, tutti ospedali necessari, dopo Covid torneranno come prima

 
Chiama o scrivi in redazione


Donatella Tesei, tutti ospedali necessari, dopo Covid torneranno come prima

“Tutti gli ospedali servono e sono necessari”. E’ quanto ha detto la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, durante una video conferenza online. “Finita la pandemia – ha aggiunto – tutti gli ospedali che stanno partecipando alla gestione e alla risoluzione del problema torneranno a fare quello che facevano prima e anche meglio”.

Spoleto e Pantalla ospedali Covid fino al 31 gennaio 2021. E’ quanto deciso oggi con la firma di due nuove ordinanze da parte della presidente. Oltre a Perugia, Terni, Foligno e Città di Castello, aggiungiamo gli ospedali di Spoleto e Pantalla, con quest’ultimo che accoglierà i malati covid che non necessitano di terapie intensive.

La presidente fa appello ai comportamenti familiari nei confronti delle persone più fragili. “I positivi sono per la quasi totalità giovani e asintomatici. Con i nostri comportamenti familiari e sociali possiamo contenere ospedalizzazione e terapie intensive”.

Tesei ha spiegato che serve una risposta corale e di alto livello che passa per la collaborazione di tutta la rete ospedaliera umbra, è necessario allestire posti per contrastare emergenza. “I reparti Covid negli ospedali di oggi – ha detto la presidente – non sono più sufficienti per domani e quindi è necessario riorganizzare”.

“E’ un’enorme emergenza – ha concluso – che sta colpendo tutti, quindi noi abbiamo bisogno di tutta la nostra forza ospedaliera, il massimo coinvolgimento di tutti”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato l’assessore alla sanità, Luca Coletto, e il direttore Claudio Dario. L’assessore ha detto che “In Umbria l’rt ha raggiunto 1,69. In 16 giorni si è passati da 48 posti letto occupati a 170, mentre per la Terapia intensiva nello stesso periodo è passata da 6 a 20 pazienti. L’incremento più imponente è quello relativo agli isolamento domiciliare”.

La situazione del contagio Covid in Umbria “è seria e va affrontata con senso di responsabilità da parte di tutti”. Ha detto la presidente della Regione Donatella Tesei “Ho chiesto l’attivazione di un Tavolo con le prefetture e Anci per mettere in campo tutte le misure per contrastare assembramenti ed evitare il dilagare della pandemia” ha aggiunto. La presidente ha annunciato altre due ordinanze per “ampliare la capacità di risposta della rete ospedaliera regionale” per garantire “la giusta risposta sanitaria” anche per le patologie non Covid. Coinvolgendo gli ospedali di Spoleto e Pantalla nell’assistenza dei pazienti legati al coronavirus, oltre a quelli di Perugia, Terni, Foligno e Città di Castello.

“E’ comunque certo che sono misure temporanee – ha sottolineato Tesei – e le ordinanze termineranno alla fine di gennaio. Alla fine dell’emergenza tutte le strutture ospedaliere, nessuna esclusa, torneranno alle funzioni ante-Covid”. “E’ il momento di fare squadra – ha ribadito la presidente umbra – e rinnovo l’appello a fare un’attenzione assoluta in ambito familiare”. L’assessore regionale alla Sanità ha tra l’altro ricordato che a marzo l’Rt era intorno a uno mentre ora è a 1,69.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*