Covid, al via terapie monoclonali in diverse regioni

 
Chiama o scrivi in redazione


Situazione della sperimentazione degli anticorpi monoclonali in Umbria

Covid, al via terapie monoclonali in diverse regioni

E’ cominciata la somministrazione di anticorpi monoclonali per la terapia di pazienti con sintomi lievi o moderati di Covid-19 che presentino particolari fattori di rischio, come obesità, diabete con complicanze, dialisi o trapianto. Sei regioni mancano all’appello ma la lista è in continuo aggiornamento.

© Protetto da Copyright DMCA

Questi farmaci possono venire somministrati endovena in centri specialistici a pazienti selezionati da Usca e medici di medicina generale.

In Liguria almeno 11 i pazienti hanno ricevuto la terapia e il Lazio, dove 11 le strutture possono somministrare gli anticorpi monoclonali, è anche la prima Regione ad aver avviato una sperimentazione con questi farmaci presso l’Istituto Spallanzani.

Il 19 marzo i farmaci sono stati somministrati nelle Marche e in Campania e si sono mosse in fretta anche Valle d’Aosta, Veneto, Umbria e Friuli Venezia Giulia. Le prime dosi sono arrivate il 22 marzo in Toscana.

Cominciate le somministrazioni anche in Piemonte ed Emilia-Romagna. La prima consegna il 25 marzo è stata fatta all’ospedale Perrino di Brindisi e i farmaci sono arrivati anche in Lombardia, dove i centri autorizzati sono già 17. Il 27 le prime somministrazioni in Sicilia e Abruzzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*