Assofarm Umbria, ripresi i lavori, dopo lo stop legato al covid

al centro il contratto collettivo dei farmacisti e i servizi delle farmacie

Assofarm Umbria, ripresi i lavori, dopo lo stop legato al covid

Assofarm Umbria, ripresi i lavori, dopo lo stop legato al covid

Sono ripresi i lavori di Assofarm Umbria dopo lo stop legato all’emergenza COVID-19. L’assemblea, che si è svolta martedì 26 ottobre presso il Barton Park di Perugia alla presenza del presidente Nazionale Assofarm Venanzio Gizzi, ha visto partecipare tutti i rappresentati umbri dell’associazione: un risultato che è stato motivo di grande soddisfazione espressa sia dallo stesso Venanzio Gizzi, che dal presidente regionale Assofarm Antonio D’Acunto.


Fonte: Danilo Nardoni


La giornata di lavori si è rivelata estremamente proficua grazie ad un dibattito efficace e produttivo su due questioni fondamentali per l’associazione: da un lato il contratto collettivo dei farmacisti e dall’altro i servizi delle farmacie pubbliche.

Inoltre, è stato condiviso tra i vari rappresentanti l’impegno di rivedersi ogni due mesi e quindi di dare continuità ai lavori di Assofarm Umbria attraverso assemblee che diventeranno anche itineranti. Non solo a Perugia, dunque, ma in diverse località umbre, scelte di volta in volta pure in base alle tematiche attinenti ai singoli consigli.

Assofarm Umbria, grazie a questo primo incontro, ha di fatto gettato le basi per l’attività del 2022 dell’associazione. «Grande soddisfazione – commenta il presidente D’Acunto – per la partecipazione e per la qualità degli argomenti affrontati nel dibattito che conferma non solo l’alto livello dei dirigenti delle farmacie pubbliche ma anche il grande supporto e la lungimiranza nell’affrontare i problemi».

L’incontro si è concluso con un convivio finale che si è svolto negli spazi del Barton Park.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*