Tifo da stadio per segretario Nicola Zingaretti che apre campagna elettorale

Tifo da stadio per Nicola Zingaretti, ha aperto la campagna elettorale Pd

Tifo da stadio per segretario Nicola Zingaretti che apre campagna elettorale

Le leadership si misurano in questo momento sulla capacità di produrre unità e non polemiche, di produrre speranza e non cadere nella polemica tutti i giorni“. Così il segretario nazionale Nicola Zingaretti, questa sera a Perugia a margine dell” apertura della campagna elettorale del Pd e per “Bianconi presidente” per le regionali in Umbria, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle dichiarazioni del leader di Iv Matteo Renzi.

Non c” è nessun giornalista – ha comunque sottolineato Zingaretti – che mi porterà a fare polemiche. Io parlo delle mie idee non sono il commentatore delle idee degli altri“.

Un leader in questo momento – ha ancora ribadito – deve avere a cuore il bene dell” Italia e degli italiani. Questa è la bussola e bisogna fare tutto quello che conviene per riaccendere i motori di questo Paese e sostituire la rabbia e la paura con la speranza“.

Da soli si va più veloci, ma insieme si va più lontano e noi vogliamo andare lontano”, ha detto ancora. “Chi può negare – ha osservato – che dietro a questa candidatura (Vincenzo Bianconi, candidato presidente della Regione Umbria per il patto civico Pd-M5S, ndr.) c” è un” alleanza di differenze? Unita però – ha aggiunto – intorno a un candidato presidente e intorno a un programma“.

– ha continuato Zingarettinoi rivendichiamo che nel nome dell” Umbria tante energie, personalità, culture, idee, programmi si sono uniti, ma non vediamo questa unione come un problema. Questa unione, di fronte alla necessità di difendere questa terra, non è un problema, è una grande opportunità. Perché noi preferiamo costruire invece che distruggere. Quindi una vittoria già c” è stata, ovvero quella di indicare partendo dall” Umbria un futuro possibile per l” Italia”, ha detto ancora”.


La terra di San Francesco non sarà mai la terra dell” odio, aspetto più deteriore dell” animo umano. Siamo qui per evitare che questa regione cada nelle mani di chi stava distruggendo l” Italia e accanto a Bianconi c” è una parte di Umbria che ci crede perché ora corriamo per vincere” ha detto ancora accalorandosi Nicola Zingaretti durante l” apertura della campagna elettorale del Pd e per Bianconi presidente al Cva di Ponte San Giovanni di Perugia.

Il messaggio che viene dall” Umbria è importante – ha affermato Zingaretti – perché questa è conosciuta come terra di speranza e non dell” odio e del rancore anche perché l” odio che aveva imprigionato la politica italiana ha prodotto debiti, disoccupazione e una Italia più debole di come era”. Zingaretti ha poi aggiunto che ora “abbiamo cominciato a cambiare perché i 15 mesi di Salvini hanno dimostrato che l” odio non serve a creare lavoro e coesione sociale ma solo voti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
16 − 3 =