Libera professione, Barberini e intramoenia, lntersindacale Medica replica ad assessore

Bambina contrae la tubercolosi, attivata profilassi su 70 alunni

Libera professione, Barberini e intramoenia, lntersindacale Medica replica ad assessore Risposta alI’Assessore Luca Barberini sulla Libera professione – articolo 2 settembre 2018 sul Corriere deIl’Umbria A questo gioco demagogico che vuole mascherare le inadempienze nella programmazione e organizzazione, non ci stiamo! Le minacce di sospensione dell’attività libero professionale, garantita da una legge dello stato “decreto Balduzzi del 2012” le rimandiamo al mittente che probabilmente non conosce i dati della media nazionale nei quali rientra l’Umbria: l’attività libera professionale dei medici, veterinari e dirigenza sanitaria, che prevede anche per il personale del comparto un attività di supporto, rappresenta meno dell’ 8% delI’attività ambulatoriale del SSN e non supera lo 0,4% delI’attività di ricovero, considerando che nel 2015, anno di riferimento dei parametri benchmark sventolati da questa Giunta regionale, il 47,8% dei dirigenti ha svolto

E’ ALPi con incassi complessivi su base nazionale di 1,11 miliardi di euro di fronte agii oltre 113 miliardi spesi solo dallo stato per finanziare il Fondo Sanitario Nazionale.

Ricordiamo che delle cifre che il cittadino paga, al professionista non va più del 32%, mentre il 30% va all’/azienda e il 40% va all’erario. Quindi sfidiamo chiunque a trovare una correlazione tra libera professione, tra l’altro ulteriore strumento per attrarre utenza da fuori regione, e allungamento delle liste di attesa, mentre ci si ostina a non capire che la causa principale sta neiia grave carenza di dotazioni organiche che hanno visto scomparire su base nazionale più di 9.000 medici negli ultimi venti anni e aitri 47.300 si vedranno volatílizzare nei prossimi dieci, assieme a 33.000 medici di famiglia, se non si realizzano condizioni completamente opposte a quelle create dagli ultimi governi del rigore finanziario.

  1. Lo sa I’ assessore Barberini che ormai anche i concorsi pubblici vanno deserti per ie scarse gratificazioni economiche e di carriera offerte dal SSN con tutto l’aggravio in costi di medicina difensiva?
  2. Conosce la media pro capite di ore e ferie non godute sulla pelie degli operatori che gti hanno garantito i dati, soprattutto di natura contabile, di cui il suo governo regionale si è vantato?
  3. Ritiene questo ii modo di confrontarsi con i professionisti e con chi li rappresenta, visto che non ha più risposto a tre richieste di convocazione per stabilire criteri omogenei nelle 4 Aziende per ia stabilizzazione dei precari?

incontri che sarebbero stati utili per aprire tavoli tecnici, anche per discutere il problema delle dotazioni organiche e avviare una discussione corretta sulle criticità della libera professione, lì dove realmente certificate con controlli appropriati e mirati, che non certo dovrebbero garantire i singoli dirigenti medici.

Invece questa Giunta ha deciso di fare tutto da sola, come dimostra il mancato coinvolgimento di queste sigle sindacali sulla formazione e sul fabbisogno di personale. Sospettano che si voglia alzare questo polverone per non far capire chi vuole veramente demolire la sanità pubblica e dirottare verso il privato, anche low cost, i cittadini di questa regione.

Il Coordinatore delI’lntersindacale Medica dell’Umbria, Giovanni Lo Vaglio



Gianluca Tassi: “Uniamo le forze ed apriamo la piscina dell’ospedale”

Gianluca Tassi: “Uniamo le forze ed apriamo la piscina dell’ospedale” PERUGIA – “Un percorso riabilitativo completo prevede anche l’uso di una piscina per questo motivo è necessario unire tutte le forze disponibili per trovare una […]
0 comments
Ospedale di Terni, la nuova tutela della privacy in ambito sanitario

Ospedale di Terni, la nuova tutela della privacy in ambito sanitario

Ospedale di Terni, la nuova tutela della privacy in ambito sanitario La tutela della privacy, alla luce del nuovo  Regolamento Europeo 2016/679 e della nuova normativa italiana in materia di protezione dei dati personali, letta come una […]
0 comments

Giovane mamma partorisce un bimbo sano, nonostante la malattia oncologica

Giovane mamma partorisce un bimbo sano, nonostante la malattia oncologica PERUGIA – Una giovane donna della provincia di Perugia si è ammalata gravemente durante la gravidanza, ma le terapie chemioterapiche cui è stata sottoposta per […]
0 comments

Doniamo, dal Creo è cominciata la tre giorni dedicata alla cultura del dono

Doniamo, dal Creo è cominciata la tre giorni dedicata alla cultura del dono Una tre giorni per sensibilizzare la cittadinanza alla cultura del dono, per avvicinare soprattutto i giovani all’avventura del dono, “ ..arte del […]
0 comments
Nazionale Pallavolo Trapiantati Aned per i 30 anni in Umbria

Nazionale Pallavolo Trapiantati Aned per i 30 anni in Umbria

Nazionale Pallavolo Trapiantati Aned per i 30 anni in Umbria Previste attività che coinvolgono scuole e associazioni per favorire la cultura della donazione Si apre venerdì 16 novembre con una tavola rotonda di professionisti che […]
0 comments
Statue del Grifo e del Leone a Perugia viola per lotta tumore pancreas

Statue del Grifo e del Leone a Perugia viola per lotta tumore pancreas

Statue del Grifo e del Leone a Perugia viola per lotta tumore pancreas Nella serata di giovedì 15 novembre le statue del Grifo e del Leone situate nell’atrio di Palazzo dei Priori si tingeranno di […]
0 comments
Avvocato Giasprini, la responsabilità medica dopo la riforma Gelli

Avvocato Giasprini, la responsabilità medica dopo la riforma Gelli

da Isabella Giasprini (Avvocato) Avvocato Giasprini, la responsabilità medica dopo la riforma Gelli Molto spesso si rivolgono all’avvocato soltanto coloro che hanno subito ingenti danni sotto il profilo della responsabilità medica attinenti alla loro salute […]
0 comments

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*