Covid e sanità umbra, Fiammetta Modena (FI): “C’è massima attenzione della regione”

 
Chiama o scrivi in redazione


Paese vuole ripartire, Fiammetta Modena, FI, governo si attrezzi

Covid e sanità umbra, Fiammetta Modena (FI): “C’è massima attenzione della regione”

“Sulla situazione della sanità in umbria, le parole della Governatrice Donatella Tesei oggi rappresentano una presa di coscienza collettiva e istituzionale della situazione pandemica nella regione – lo afferma Fiammetta Modena, senatrice di Forza Italia e membro della commissione giustizia – non c’è alcun tentativo di minimizzare. Si affronta il problema per quello che é.

Oggi  – aggiunge l’esponente forzista – sono 314 i nuovi positivi al Covid emersi in umbria nell’ultimo giorno, 7.872 totali, a fronte di 3.345 tamponi analizzati, 281.634 dall’inizio della pandemia. Registrati altri due morti, 110 totali, e 134 guariti, 2.996, con gli attualmente positivi passati da 4.588 a 4.766. Continuano a crescere i ricoverati in ospedale, da 270 a 285, 37 dei quali (ieri 31) in terapia intensiva.

Prima risposta concreta messa in campo – aggiunge la senatrice umbra –  è l’intesa con l’Università di Perugia che ha messo a disposizione 150 tracciatori.

L’Umbria è piccola e con i suoi 878.000 abitanti mantiene il presidio del tracciamento e dei tamponi: è fondamentale non perdere il controllo dell’ epidemia. La Regione non ha sposato la tesi di chi vuole tornare ai tamponi solo per sintomatici.

Vi è poi il piano modulare per disporre fino a 646 posti letti Covid, rispetto a 59 iniziali mentre parte dell’attenzione è dedicata anche alle malattie diverse dal Covid: gli Umbri non devono essere abbandonati o sentirsi abbandonati. Le prestazioni devono proseguire e non essere sospese.

Su questi punti in particolare, sono certa che l’azione della Giunta e della Presidenza daranno le risposte immediate e corrette che tutti si aspettano, conclude Fiammetta Modena”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*