Covid parte Comunità Scientifica censurata, schernita, oscurata e silenziata

Sanitari che lavorano nel sistema nazionale e che si prendono cura dei cittadini

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid parte Comunità Scientifica censurata, schernita, oscurata e silenziata
DU – Istanza Diritti Umani

Covid parte Comunità Scientifica censurata, schernita, oscurata e silenziata

In riferimento a quanto scritto in data 29/06/2021 da alcune testate Monta la rabbia “la nostra associazione IDU – Istanza Diritti Umani- ritiene doveroso diffondere il seguente comunicato.

Istanza Diritti Umani “IDU” è un’associazione nazionale a cui aderiscono professionisti di rilievo appartenenti a varie specialità, provenienti dal mondo della scuola, da quello giuridico, dal mondo scientifico e da quello medico sanitario. Moltissimi sanitari associati ad IDU lavorano da tanti anni nel Sistema Sanitario Nazionale, prendendosi cura dei cittadini italiani, a livello delle strutture sanitarie territoriali ed all’interno degli ospedali, tanto da essere in prima linea, fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria relativa alla diffusione del Virus SARS-COV2, prestando la loro opera sempre, senza paura (anche quando non esistevano o scarseggiavano i dispositivi di protezione individuale), curando e soccorrendo i malati di Covid19 nei momenti più critici della diffusione del virus, fino ad oggi.

Tutti questi sanitari rispettano, onorano e conoscono bene il dolore che hanno dovuto provare i cittadini italiani difronte a questa emergenza sanitaria, sofferenze che hanno toccato in molti casi anche la vita dei loro familiari.

L’associazione IDU cerca instancabilmente di supplire con intelligenza, creatività e serio impegno alla incredibile mancanza di una reale par condicio informativa, degna di un grande paese democratico come l’Italia, relativamente a tutte le tematiche inerenti la situazione creatasi dall’inizio della diffusione del SARS-COV2; IDU desidera ardentemente che questa mancata apertura informativa evolva proponendo un confronto reale e costruttivo tra le varie correnti e conoscenze scientifiche , cosicché una grande parte della Comunità Scientifica che fino ad ora è stata censurata, schernita, oscurata e silenziata, abbia la possibilità continua di esprimersi liberamente, di confrontarsi e dialogare pubblicamente con medici e giornalisti che hanno anche convinzioni e posizioni scientifiche diverse, diffondendo e comunicando ai cittadini, quotidianamente (oltre alle informazioni già massicciamente raccontate), la conoscenza di importantissime notizie medico scientifiche sulla cura dell’infezione da COVID-19, tra cui quelle fondamentali ed indispensabili relative all’esistenza documentata di Terapie domiciliari efficaci e sicure per la cura di questa infezione, risultanti dalla grandissima ed efficace attività di moltissimi medici italiani, facenti parte delle associazioni Ippocrate.org e di Terapiedomiciliaricovid19, che trova supporto nella letteratura scientifica internazionale ed anche da un recente studio retrospettivo Italiano, condotto dall’ IRCCS Istituto Di Ricerche Farmacologiche Mario Negri ( coautore Prof. Remuzzi ) e quelle relative all’esistenza di fondamentali ed oggettive conoscenze scientifiche, critiche rispetto alla vaccinazione sperimentale di massa, fondate su una corretta ed attenta lettura delle schede tecniche dei sieri vaccinali sperimentali e degli studi clinici, presenti nelle banche dati ufficiali della letteratura scientifica internazionale ( Pubmed e Cochrane ), conoscenze scientifiche che esprimono dubbi sull’attuale campagna vaccinale di massa, che risulta pericolosa a breve termine e risulterebbe potenzialmente ancora più pericolosa a medio e lungo termine, di efficacia reale ancora da dimostrare e non indispensabile.
La nostra salute è da salvaguardare non possiamo sperimentare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*