Minaccia i genitori con taglierino e brucia i loro vestiti, la Polizia di Stato arresta un 35enne

Aggredisce i genitori

Minaccia i genitori con taglierino e brucia i loro vestiti, la Polizia di Stato arresta un 35enne

Minaccia i genitori – In seguito a una chiamata al Numero Unico di Emergenza Europeo, il personale della Polizia di Stato di Perugia è intervenuto presso un’abitazione nel Comune di Corciano per sedare una lite familiare che ha portato all’arresto di un uomo di 35 anni. Il soggetto, nato nel 1988 e noto per il suo uso di sostanze stupefacenti, è stato accusato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

L’episodio è iniziato quando l’uomo ha richiesto del denaro al padre. Di fronte al rifiuto, è andato in escandescenza, minacciando i genitori con un taglierino. Non solo ha danneggiato i mobili della casa, ma ha anche dato fuoco ad alcuni capi di abbigliamento dopo averli cosparsi di liquido infiammabile.

Impaurito dalla situazione, il padre ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato. Quando gli agenti sono giunti sul posto, hanno trovato il 35enne visibilmente agitato sul balcone dell’abitazione, minacciando di compiere atti anticonservativi. Prima che potesse mettere in atto le sue minacce, gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a metterlo in sicurezza.

Successivamente, l’uomo è stato accompagnato al nosocomio locale, dove ha rifiutato il ricovero volontario. A seguito delle procedure di rito, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

Il giudice per le indagini preliminari (GIP) ha convalidato l’arresto ma ha poi ordinato la scarcerazione del 35enne, imponendo la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai familiari. Questa misura è stata adottata per proteggere i genitori dalle possibili future aggressioni dell’uomo, garantendo così un ambiente sicuro per la famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*