Politiche 2018, Fratelli D’Italia ha presentato la sua squadra VIDEO

Prisco durante il suo intervento ha ricordato i temi del programma di Fratelli d’Italia

Politiche 2018, Fratelli D'Italia ha presentato la sua squadra VIDEO

Politiche 2018, Fratelli D’Italia ha presentato la sua squadra

PERUGIA – «Questa lista è piena di ricambio generazionale». Lo ha detto Franco Zaffini, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia ed ex consigliere regionale, in conferenza stampa durante la presentazione dei candidati alle Politiche 2018. E’ stato proprio lui a presentare tutta la squadra della “terza gamba” della coalizione di centrodestra.

«Ne vado particolarmente fiero – ha aggiunto Zaffini – la mia candidatura è ovviamente per vincere, un collegio indispensabile per fare la differenza per consentire al centrodestra di governare l’Italia, l’alternativa non c’è, è solo il caos. Una doppia lista, quattro nomi alla Camera e quattro al Senato, quasi perfetta sia a rappresentare i territori che le professioni».

I listini del proporzionale sono composti: alla Camera da Emanuele Prisco, Eleonora Pace (presidente provinciale Fd’I di Terni), Marco Cesaro (avvocato di Foligno) e Raffaella Pagliochini (avvocato, presidente del consiglio comunale di Todi); al Senato da Antonio Guidi (ex Ministro primo Governo di Berlusconi), Manuela Beltrame (narnese vice coordinatrice provinciale), Moreno Fortini (consigliere comunale di Assisi) ed Ernesta Cambiotti (commercialista di Gubbio). A cui si aggiungono i due candidati nei collegi uninominali: Zaffini (Umbria 1 al Senato) e Prisco (Perugia-Trasimeno alla Camera).

Prisco durante il suo intervento ha ricordato i temi del programma di Fratelli d’Italia: dal sociale alla famiglia, dalla volontà di reintrodurre il reato di immigrazione clandestina alla valorizzazione del Made in Italy. «Abbiamo puntato su un equilibrio in particolar modo al territorio della provincia di Terni, lo abbiamo fatto, sia al Senato, sia alla Camera con valenti esponenti del nostro movimento».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*