Giacomo Leonelli su vicenda rimborso risarcitorio degli eletti

 
Chiama o scrivi in redazione


Risultati elezioni, Giacomo Leonelli è pronto a lasciare la politica?

Giacomo Leonelli su vicenda rimborso risarcitorio degli eletti

“Leggo che il commissario umbro del PD Verini attribuirebbe a me la proposta del cosiddetto rimborso a titolo risarcitorio di 30mila euro previsto in caso di abbandono del gruppo consiliare da parte degli eletti. Sinceramente non ricordo di aver espressamente fatto questa proposta, ma  posso dire che il principio generale di questa idea è stato sostanzialmente condiviso da me e dagli altri colleghi candidati.

L’obiettivo, per come io l’ho interpretato, è quello, semplicemente, di garantire a un partito che a livello territoriale vive solo sulle contribuzioni degli eletti, una entrata certa, nel pieno rispetto della legge, oltre che del codice etico, dello statuto e dei regolamenti finanziari del Pd – spiega Giacomo Leonelli -.

Nel corso della passata legislatura, da segretario regionale, ho potuto toccare con mano la delicatezza dell’argomento, quando un consigliere ha scelto di uscire dal Pd e dal gruppo; già allora attività politica e posti di lavoro dei dipendenti rischiarono di risentirne in maniera importante. Anche per questo non ci è sembrata, a me e agli altri colleghi, così fuori luogo l’idea di impegnare tutti gli eletti a corrispondere una cifra che comunque è meno della metà di quanto dovrebbe versare un consigliere in via ordinaria in caso di elezione in cinque anni al Pd”. Così, in una nota, il candidato Pd alle regionali Giacomo Leonelli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*