Giornata di Eccellenze Enogastronomiche: Vinitaly nel Padiglione Umbria

Giornata Eccellenze Enogastronomiche: Vinitaly Padiglione Umbria

Giornata di Eccellenze Enogastronomiche: Vinitaly nel Padiglione Umbria

Una giornata densa di eventi enogastronomici e culturali celebra le eccellenze vitivinicole e culinarie dell’Umbria, dall’Enologico Regionale ai prodotti Slow Food.

Nel secondo giorno di Vinitaly, il Padiglione Umbria ha ospitato una serie di eventi imperdibili che hanno celebrato le eccellenze enogastronomiche della regione. L’Area Eventi è stata il cuore pulsante delle attività, dando inizio alla giornata con la presentazione dei vincitori del Concorso Enologico Regionale ‘L’Umbria del Vino’, organizzato da Promocamera Umbria. Suddivisi in 10 categorie, 166 vini provenienti da 61 cantine hanno affrontato il giudizio di una giuria diretta dall’enologo Riccardo Cotarella.

Subito dopo, l’attenzione si è spostata sull’incontro ‘Vini e parole’, un’espolorazione delle denominazioni vinicole dell’Umbria guidata dal giornalista enogastronomico Antonio Boco e dall’attore Gianluca Foresi, organizzato da Assogal.

Il pranzo è stato un momento di degustazione e riconoscimento culinario grazie al ristorante ‘Elementi Fine Dining’, insignito della Stella Michelin 2024. Lo Chef Andrea Impero ha deliziato i presenti con il suo piatto storico ‘PORCO TONNO’, un’opera d’arte culinaria che ha visto il Porco Cinturello Orvietano incontrare le risorse del registro regionale dell’Agrobiodiversità.

La sinergia tra cinema e vino è stata esplorata nell’incontro ‘Sentieri e Sapori del Cinema’, organizzato dall’Assessorato al Turismo della Regione Umbria. Grazie al supporto della rete dei festival di cinema umbri, gli appassionati hanno potuto vivere un’esperienza sensoriale unica, con proiezioni gratuite, incontri con attori e registi nelle prestigiose cantine umbre.

Nel pomeriggio, l’attenzione si è concentrata sull’Area Eventi con ‘Un sorso un morso’, a cura di 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria. Qui, le peculiarità dei vitigni iscritti al Registro regionale della biodiversità sono state esaltate attraverso degustazioni di agrobiodiversità, sottolineando il connubio perfetto tra cibo e vino.

Presso l’Umbria Wine Academy, diversi incontri hanno approfondito le caratteristiche del vino umbro, tra cui ‘Umbria Slow: natura, vino e autenticità’, organizzato da Federalberghi, UmbriaSì e Umbria & Bike. Questo evento ha esplorato le affinità tra turismo slow e settore vitivinicolo, offrendo un’esperienza unica tra gusto e cultura nel Cuore Verde d’Italia.

Un momento clou è stata la presentazione del Vinosanto da Uve Affumicate dell’Alta Valle del Tevere, un prodotto Slow Food degustato in abbinamento a formaggi erborinati, rappresentando un’esperienza sensoriale unica.

Le Cantine Etiche hanno avuto l’opportunità di presentarsi al pubblico, illustrando la loro ‘Ragione di Essere’ e offrendo una degustazione guidata dei loro vini.

Il progetto ‘Un Giorno in Cantina’ ha permesso di conoscere la nuova cantina sperimentale ‘Montecristo’, guidata dal Prof. Riccardo Cotarella, situata all’interno dell’Abbazia di Montecristo del 500, con l’obiettivo di diventare un centro di eccellenza per valorizzare l’enologia umbra.

Infine, il panel ‘Semplificare le Politiche Agricole: Regioni a confronto’ ha offerto uno sguardo approfondito sulla semplificazione delle politiche agricole, seguito da performance artistiche.

Il Consorzio Tutela Vini Amelia ha chiuso la giornata presentando i suoi vini di qualità, offrendo racconti e degustazioni in compagnia dei produttori del territorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*