Uccise l’amico col pugno, Cristian Salvatori torna in carcere

Uccise l'amico con un pugno, scarcerato Cristian Salvatori
Emanuele Tiberi

Uccise l’amico col pugno, Cristian Salvatori torna in carcere

Cristian Salvatori, il 34enne condannato in primo grado per aver ucciso con un pugno Emanuele Tiberi, torna in carcere. La comunità del Riminese dove era sottoposto gli ha revocato dopo circa un anno la disponibilità a ospitarlo. Salvatori avrebbe violato delle regole interne, tanto da spingere gli operatori a fare una specifica relazione al Tribunale, evidenziando di non avere più intenzione di ospitare il giovane. E’ riportato oggi dal Messaggero Umbria.

Salvatori, non avrebbe manifestato comportamenti violenti, ma comunque non avrebbe rispettato le regole della comunità. Il gip ha pertanto firmato l’ordinanza di custodia cautelare con cui è stata disposta di nuovo la detenzione in carcere per il 34enne nursino. Cristian Salvatori è stato portato nel carcere di Rimini. I suoi legali hanno già annunciato che tenteranno di impugnare la nuova ordinanza, chiedendo un affievolimento della misura cautelare.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*