Sedici positivi nel week-end, la maggior parte di rientro dalle vacanze, test in aeroporto

 
Chiama o scrivi in redazione


Sedici positivi nel week-end, la maggior parte di rientro dalle vacanze, test in aeroporto

Sedici positivi nel week-end, la maggior parte di rientro dalle vacanze, test in aeroporto

Sono 16 i nuovi casi in Umbria nel fine settimana, tra questi anche un passeggero di ritorno da Malta sottoposto a tampone in aeroporto, messo in atto dalla Regione direttamente nello scalo umbro e subito dopo l’atterraggio per ridurre al minimo le possibilità di contagio. La task force starebbe valutando di effettuare altri tamponi a passeggeri provenienti da altre destinazioni, anche tramite treni e autobus.

Sono 16 i nuovi contagi nel fine settimana, 13 individuati sabato e altri 3 domenica. Si tratta, nella maggior parte dei casi si tratta di ragazzi giovani tra cui due minorenni e persone di rientro dalle vacanze, anche all’estero. Uno dei contagiati, un quarantenne che presentava sintomi, è stato ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale di Terni.

Gli attuali positivi pertanto salgono a quota 89, c’è una nuova persona ricoverata all’ospedale di Perugia che porta il totale dei ricoveri a 11: tre sono a Perugia e otto a Terni, di cui uno in terapia intensiva.

Le persone in isolamento scendono sono 920 e quelli in contumacia sono 78. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 206 tamponi: 133.020 in totale dall’inizio della pandemia. Il numero dei casi totali dall’inizio dell’emergenza in Umbria sono 1548 e comprendono gli attuali positivi, i guariti e i deceduti. I positivi vengono registrati ad Assisi 20, Amelia 1, Bastia 2, Castiglione 1, Città di Castello 1, Foligno 3, Fuori regione 6, Deruta 1, Gubbio 2, Orvieto 1, Passignano 7, Perugia 11, San Venanzo 1, Spoleto 3, Stroncone 2, Terni 21, Trevi 2 e Umbertide 4. In questi due giorni c’è stata anche una guarigione a Ficulle.

Il governo ha deciso di sospendere le attività di tutte le discoteche, sale da ballo e locali assimilati, a partire da domani, 17 agosto, in tutta Italia. Nell’ordinanza il Ministro della Salute, Roberto Speranza, dispone l’uso della mascherina dalle 18 alle 6, su tutto il territorio nazionale, all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti. L’Amministrazione comunale di Perugia e in particolare l’Assessore alla Sicurezza Luca Merli, insieme alla Polizia Locale e alla Protezione Civile del Comune, valuteranno, già da domani, eventuali provvedimenti ad integrazione dell’ordinanza emessa dal Ministero della Sanità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*