Rapina sanguinaria a Foligno, Carabinieri sulle tracce del malvivente

Rapina sanguinaria a Foligno, conferenza stampa dei carabinieri
Ph Lucia Palazzeschi

Rapina sanguinaria a Foligno, Carabinieri sulle tracce del malvivente

Molti elementi a supporto per la piena identificazione. I carabinieri della sezione operativa del nucleo operativo della Compagnia di Foligno stanno lavorando attivamente per trovare il malvivente che ieri sera a Foligno, al supermercato Tigre di via Carso, ha accoltellato un uomo che ha reagito durante una rapina. Pare ci sia un fermato, ma ancora non si parla di un arresto vero e proprio. Non è escluso che si possa trattare di un banda.

A indagare, come detto l’Arma dei Carabinieri, in grande sinergia con la polizia di Stato. Il pm è Elisa Iacone, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto.

I fatti: 

Terrore puro poco prima delle 20, quando un bandito armato di coltello è entrato nel negozio per fare una rapina. Aveva il volto travisato da un paio di occhiali da sole e da un cappellino. Il colpo è riuscito, ma un uomo è stato gravemente ferito e adesso si trova in ospedale a lottare tra la vita e la morte.

LEGGI ANCHE: Rapina sanguinaria a Foligno, è caccia al bandito che ha accoltellato l’uomo

E’ stato accoltellato dal ladro, ha ricevuto più di un colpo che hanno causato una perdita di sangue “importante”. L’uomo ferito, poco più che cinquantenne, è il marito di una delle dipendenti del market. Il ferito era andato a prendere la moglie al lavoro, cosa che a quanto pare faceva di solito quando alla donna toccava il turno di chiusura del negozio, proprio perché temeva una possibile rapina o un’aggressione. Nel market c’erano la cassiera, che stava eseguendo le ultime operazioni prima della chiusura, e suo marito (l’uomo ferito).

Quando si è trovato ladro di fronte, il marito della dipendente avrebbe accennato un minimo di reazione, ma il rapinatore lo ha colpito subito con più di una coltellata, staccandogli il padiglione auricolare. Il rapinatore è riuscito a scappare, ferito anche lui, portando con sé il suo bottino: non più di 500 euro. La donna, ovviamente terrorizzata, ha dato l’allarme, tentando di soccorrere il marito come poteva, in attesa del 118. Sul posto i sanitari hanno stabilizzato la vittima e hanno provveduto al trasporto all’ospedale San Giovanni Battista. Cure anche per la donna che ha subito lo choc.

Gli investigatori, all’esterno del negozio, hanno trovato tracce di sangue che non apparterrebbero alla vittima. Sicuramente saranno del rapinatore.  I militari stanno ricostruendo tutta la vicenda. cercando di capire se ad aspettarlo fuori dal market, ci fosse qualche complice.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
28 ⁄ 4 =