Presa piromane, bruciava cassonetti, forse è quella di piazza Ansidei

Da quanto si apprende, sembra sia la stessa che già era stata identificata dalla polizia

 
Chiama o scrivi in redazione


Presa piromane, bruciava cassonetti, forse è quella di piazza Ansidei

Presa piromane, bruciava cassonetti, forse è quella di piazza Ansidei

Una ragazza di 34 anni è stata arrestata dalla polizia per aver appiccato un incendio ad alcuni cassonetti nella zona del parcheggio condominiale nei pressi di via Gallenga a Perugia. Gli agenti sono intervenuti sul posto, su segnalazione dei Vigili del Fuoco. la polizia le ha sequestrato un accendino e altri oggetti utili ad appiccare il fuoco tra cui alcuni fogli di carta.

Sono in corso accertamenti per comprendere se sia stata sempre la stessa mano a innescare altri incendi avvenuti in città nell’ultimo periodo: cassonetti bruciati nei pressi di Pian di Massiano e l’autovettura in piazza Ansidei nel centro storico di Perugia. Accertamenti sono comunque in corso

L’autorità giudiziaria – l’indagine è coordinata dal pubblico ministero Mara Pucci, magistrato di turno della Procura della Repubblica – ha disposto l’accompagnamento in carcere della 34enne in attesa dell’udienza di convalida.  La donna – difesa dall’avvocato Stefano Di Fiore – comparirà, stamattina, davanti al gip del tribunale di Perugia, Naalia Giubilei per la convalida.

Intanto il comitato di piazza Ansidei ha avuto ieri un incontro con il sindaco Andrea Romizi. I residenti e i commercianti, dopo gli ultimi fatti, hanno chiesto un confronto con il primo cittadino. Hanno chiesto l’aumento della videosorveglianza e dell’illuminazione.

1 Trackback / Pingback

  1. Coppia di africani, senza tetto, denunciati, bonificato edificio abbandonato

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*