Caso razzismo scuola Foligno, il maestro spiega a Porta a Porta

Caso razzismo scuola Foligno, il maestro spiega a Porta a Porta

Caso razzismo scuola Foligno, il maestro spiega a Porta a Porta 

Anche la trasmissione Porta a Porta condotta da Bruno Vespa su Rai 1, ha parlato della vicenda avvenuta nella scuola di Foligno. Il maestro ha messo contro una finestra un bambino di colore, dicendo agli altri: “Ma che brutto che è questo bambino nero! Bambini, non trovate anche voi che sia proprio brutto? Girati, così non ti devo guardare”. Alla trasmissione è intervenuto telefonicamente il maestro della scuola, Mauro Bocci che ha precisato che si trattato di un equivoco.

«Si tratta di una sperimentazione didattica che io avevo annunciato ai ragazzi e loro mi avevano detto di voler provare. Era per suscitare la provocazione positiva dei ragazzi. Ho detto possiamo fare una cosa di questo tipo? E loro mi hanno risposto: proviamo. In quel momento in classe si parlava della Shoah, dell’integrazione. Era per suscitare una provocazione». Alla trasmissione era intervenuto anche il sindaco di Foligno, Nando Mismetti.

Il maestro sarebbe stato sospeso il maestro della scuola di Foligno che nei giorni scorsi avrebbe umiliato un bambino perché di colore. “Sospensione per incompatibilità ambientale”: questa il motivo che avrebbe determinato la sospensione immediata dell’insegnante. Da quanto appreso ci sarebbe un stato un accordo tra l’ufficio regionale scolastico e il Miur.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*