172° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

Le celebrazioni a Terni al Centro Arti Opificio Siri

172° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

172° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

Mercoledì prossimo, 10 aprile, a Terni, verrà celebrato il 172° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. La Questura di Terni inizierà la cerimonia in via Antiochia, alle ore 9, con la deposizione di una corona di fiori, da parte del Questore Bruno Failla, in ricordo dei caduti.

 

172° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

Le celebrazioni si sposteranno poi al Centro Arti Opificio Siri, in via Campfregoso, dove alle 10.30, al Teatro Secci, il Questore accoglierà le massime autorità civili, militari e religiose e, dopo la lettura dei discorsi del Capo dello Stato, del Ministro dell’Interno e del Capo della Polizia, illustrerà i risultati ottenuti in anno di attività, premiando i poliziotti e le poliziotte che si sono distinti per le loro doti professionali.

Questa sarà l’occasione per il Questore Failla per prendere commiato dalla città e dalla “sua” questura, dato che da maggio si congederà dalla Polizia di Stato per raggiunti limiti di età e, in rappresentanza di tutta la cittadinanza, ha scelto tre episodi emblematici che hanno contrassegnato il suo #essercisempre, nei tre anni passati a Terni, incontrando dei cittadini e delle cittadine che saliranno sul palco per raccontare la loro esperienza personale con la Polizia di Stato ternana.

All’esterno del teatro verranno allestiti gli stand espositivi delle diverse specialità, che mostreranno agli intervenuti e soprattutto agli studenti e alle studentesse delle scuole ternane l’attività della Polizia di Stato.

Come ogni anno, la cerimonia sarà un’ulteriore occasione per avvicinare la gente alla Polizia di Stato, nello spirito che anima lo slogan adottato ormai da molti anni: “Esserci sempre” e rappresenterà un modo per mostrare ai cittadini le iniziative di prevenzione e le campagne di sensibilizzazione e di informazione e i progetti attuati nel corso dell’anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*