Perugia atteso da battaglia a Carpi si potrebbe contare su Burrai ed Elia

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia atteso da battaglia a Carpi si potrebbe contare su Burrai ed Elia

Perugia atteso da battaglia a Carpi si potrebbe contare su Burrai ed Elia

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – “Vi vogliamo così, freghi”, hanno postato i tifosi biancorossi sui social. La gioia e l’entusiasmo per il successo sul Padova, capolista, é però il passato. Ed il presente bussa imperiosamente: domani pomeriggio il Perugia dovrà affrontare il Carpi, in Emilia, formazione che insegue le due battistrada (Padova e Perugia) a tre lunghezze e che ha voglia di agganciare gli umbri. É questo il motivo per il quale Fabio Caserta ripete che “bisogna pensare al da fare, non al già fatto”.

Per questo delicato confronto tornano a disposizione sicuramente Salvatore Burrai (darà il cambio a Marco Moscati?) e forse l’esterno offensivo Salvatore Elia.

  • L’allenatore non si sbilancia e spiega che scioglierà la riserva solo nell’immediata vigilia della gara. Ma il fatto che possa contare su altre alternative rappresenta di per se stesso un fatto molto positivo.

Le parole di Caserta sono quelle di un saggio. Sostiene: “Bisogna non accontentarsi, non cullarsi sugli allori. E dobbiamo continuare ad avere rispetto uno per l’altro. Solo col gioco di squadra possiamo ottenere grandi risultati. La partita si annuncia difficilissima. Il Carpi é squadra tosta, molto aggressiva in tutte le zone del campo. Non sarà un terreno per fare bel calcio. Vogliono vincere. Gli avversari, insomma, sono di tutto rispetto. Dovremo confermarci umili, determinati. Con la giusta mentalità, i risultati saranno una conseguenza.”

  • il tecnico si lascia andare anche ad una confessione, relativa al suo rapporto con i giocatori.

“Mi piace – confida – essere non un allenatore distaccato dalla squadra. Non un corpo a parte, ma piuttosto una figura vicina ai giocatori. A fine allenamento mi diverte scherzare e stimolare i ragazzi. fare anche battute. Durante l’allenamento no. É un lavoro, il nostro. E va svolto col massimo impegno”.

Ecco spiegata anche la cura “maniacale” del tecnico che, secondo quanto filtra (gli allenamenti si svolgono a porte chiuse), si sofferma su ogni dettaglio della manovra, delle punizioni, dei calci d’angolo. Facendo ripetere le giocate, anche più volte. Come un regista sul set impone ai suoi attori.

“Questa squadra – assicura l’allenatore – cresce di giorno in giorno sul piano fisico e caratteriale ed ha, a mio avviso, elevate possibilità di miglioramento. Sia a livello di errore del singolo, sia a livello collettivo. Per riuscirci servono impegno, disponibilità e tanto lavoro. Non dico che si debbano vincere tutte le partite, non é possibile. Sulla mentalità, tuttavia, non dobbiamo cedere di un passo”

Probabile formazione
PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Sgarbi, Angella, Monaco; Rosi (o Cancellotti), Dragomir, Burrai (o Moscati), Sounas, Favalli; Bianchimano, Melchiorri. All.: Caserta.

  • Caserta ha convocato ben 22 giocatori Oltre a Burrai ed Elia pure Kouan e Minesso

PERUGIA – Ecco l’elenco dei 22 convocati da Caserta per la trasferta di Carpi.
FULIGNATI Andrea, ROSI Aleandro, FAVALLI Alessandro, SGARBI Filippo Lorenzo, ANGELLA Gabriele, MONACO Salvatore, ELIA Salvatore, BURRAI Salvatore, MELCHIORRI Federico, DRAGOMIR Vlad, BOCCI Lorenzo, SOUNAS Dimitrios, LUNGHI Alberto, MOSCATI Marco, MINESSO Mattia, VANBALEGHEM Valentin, BIANCHIMANO Andrea, BAIOCCO Paolo, FALZERANO Marcello, TOZZUOLO Alessandro, CANCELLOTTI Tommaso, KOUAN Oulai Christian.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*