In memoria Paolo “Pablito” Rossi Mr Caserta incita il Perugia alla vittoria

 
Chiama o scrivi in redazione


In memoria Paolo "Pablito" Rossi Mr Caserta incita il Perugia alla vittoria

In memoria Paolo “Pablito” Rossi Mr Caserta incita il Perugia alla vittoria

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Una vittoria per celebrare il ricordo dell’ex Paolo Rossi e per la classifica. É questo il messaggio che Fabio Caserta manda ai suoi. Tanto più che domani mattina a partire dalle 9 davanti al Renato Curi si terrà una commemorazione, strettamente privata, davanti alla bara di Pablito (il cui corpo verrà cremato al cimitero monumentale di Perugia) alla presenza dei familiari, delle autorità cittadine e di una delegazione del club umbro (guidata da Santopadre), oltre al cappellano della squadra padre Mauro Angelini. Umbria tv seguirà la diretta della commemorazione.

“La morte di Paolo Rossi ci ha colpito molto e molto di dispiace. Sia come calciatore che come uomo. Anche se non l’ho conosciuto di persona, era un grande – ha scandito Fabio Caserta – Cercheremo con la vittoria di regalare una piccola soddisfazione in ricordo di un uomo eccezionale”.
© Protetto da Copyright DMCA

La partita non si annuncia scontata. La Virtus Verona in classifica occupa l’ultimo posto della griglia dei play off, ma soprattutto prende pochi gol (10 reti) anche se non segna molto. Il risultato che più ricorre nel suo score é la “ics” (8 i pareggi, 4 le vittorie, 2 le sconfitte). Nell’ambiente umbro tutti, però, sono coscienti che nelle prossime tre partite (Verona, Triestina, Ravenna) ci si giocherà una rilevante fetta di speranze.

Le statistiche ricordano, comunque, che se il Verona viene da cinque risultati utili consecutivi, i biancorossi ne hanno inanellati il doppio: dieci. Nelle giornate considerate, poi, i perugini figurano al primo posto, con 22 punti, col Padova (travolto al Curi) e seguiti ad una lunghezza dal Sudtirol (1-1 a Bolzano), cioè i due complessi in testa alla graduatoria con 3 punti di distacco proprio sul Perugia. In questi 10 turni la squadra di Caserta ha tenuto un passo pari a 2,2 punti a partita. Un andamento che, se mantenuto in maniera costante, proietterebbe il club a fine stagione a superare di molto i 70 punti.

“La Virtus gioca bene e concede poco. Bisognerà stare attenti perché cercheranno di aspettare e di contrattaccare. Tra l’altro appaiono – spiega il tecnico – molto aggressivi sulle seconde palle per cui dovremo essere molto aggressivi pure noi. Spero soltanto che il terreno, per le piogge cadute, non sia allentato più di tanto, altrimenti condizionerebbe, visto che la partita dobbiamo farla noi, la nostra manovra..”

Purtoppo l’allenatore ha annunciato che oltre al difensore Negro, mancherà anche l’attaccante Bianchimano, il più “fisico” tra gli avanti biancorossi. giocatore che col campo pesante e magari nella fase finale si sarebbe potuto dimostrare particolarmente utile. Una curiosità riguarda il loro allenatore, Luigi Fresco, che è presidente ed allenatore da un quarto di secolo o giù di lì, del club, che vanta otto promozioni. Chissà con quanta invidia lo osserverà Massimiliano Santopadre…

Ancora notizie. Domani in campo per onorare il ricordo dell’ex grifone Paolo Rossi, il Perugia indosserà una fascia particolare al braccio col nome del campione del mondo, la cui moglie e le cui due figlie sono perugine.
  • Inoltre per sostenere il progetto di Leo Cenci di sostegno alla lotta contro il cancro saranno messe all’asta le maglie di Andrea Fulignati e di Salvatore Elia.

Probabile formazione
PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Rosi, Angella, Monaco; Elia, Kouan, Burrai, Monaco, Crialesi; Murano, Melchiorri. All.: Caserta.
VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Shelkh; Daffara, Visentin, Pellecani, Amodio; Cazzola, Del Carro, Bentivoglio; Marcandella; Pittarello, Carlevaris. All.: Fresco.
ARBITRO: Zamagni di Cesena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*