De Luca trascina i grifoni (1) e li riporta in zona play off

De Luca trascina i grifoni (1) e li riporta in zona play off

De Luca trascina i grifoni (1) e li riporta in zona play off

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Samuel De Luca trascina alla vittoria Perugia, che, sia pure di misura, batte il Vincenza e riconquista la zona play off. Entrambe le squadre, per motivi diversi cercavano il successo pieno: per un sogno la squadra di Alvini, per disperazione il Binceza, inguaiato nella lotta per non retrocedere e incappato nella tredicesima sconfitta. Sino all’ultimo comunque l’undici veneto ha tentato di accouffare almeno il pari.

Pur di riuscirci Brocchi ha mandato in campo il giocatore piu giovane della B, Filippo lessio, 16 anni e ha spostato in attacco, il lungaccione Ierardi, difensore centrale. Ma non é riuscito a “bucare” il Perugia con Chichizola che, per l’ottava partita ha mantenuto inviolata la sua porta.

Nel primo tempo, comunque i vicentini si sono rivelati pericolosi, concludendo tre volte, ma trovando sepre “Chichi” reattivo e prontissimo.

Il Perugia si é presentato con Curado al centro della difesa con Sgarbi e Dell’Orco ai fianchi e Kouan mezzala. Brocchi – la cui formazione lamentava ben 9 assenze – dispone Dal Monte in avanti con alle spalle Giacomelli, Proia e di Pardo. Novità, rispetto al solito, Zonta sulla linea mediana con Ranocchia (ex di turno), Ierardi centrale (preferito a Padella) e Crecco (per Calderoni) esterno a sinistra.

In avvio a farsi ammirare sono glimospiti. In particolare con Giacomelli che, dal fondo a sinistra, serve per Zonta che sale a traino: finisce fuori.

I biancorossi prendono tuttavia possesso della manovra e schiacciano gli avversari. Gli ospiti, però, non cedono ed ancora Giacomelli (nativo di Spoleto), con una ripartenza e di nuovo e ancora sulla fascia mancina, conclude in porta: Chichizola ébreattivo e respinge. Il primo tiro insidioso per gli umbri si concretizza con un rasoterra da fuori area scagliato da De Luca (13′): appena fuori.

Riesce a sfancarla, poi, il Vicenza su una rapida ripartenza a tre di Matos, De Luca e Kouan. De Luca (al 22′) gonfia la porta su assist di Falzerano, ma il guardalinee Imperiale segnala un fuorigioco, confermato dal Var. Pur subendo la superiorità aggressiva dei padroni di casa, i veneti non mollano. Dal Monte (al 36′) stuzzica Chichizola che mette in angolo. All’intervallo il Perugia vanta un maggiore possesso palla, ma accusa una più incisiva pericolosità al tiro degli ospiti.

All’avvio di ripresa Alvini richiama uno Kouan, forse stanco (come il resto della squadra che ha disputato l’ultima partite da appena 72 ore) e spento per Ferrarini offrendo a Falzerano il ruolo di mezzala. Al 4′ i vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Luca, su assist di Ferrarini, insacca col sinistro: il guardalinee Fiore sbandiera il fuorigioco. Ma il Var conferma la validità della rete in quanto Zonta teneva in gioco proprio Ferrarini.

In grande spolvero, per una manciata di secondi, Matteo Grandi: nega il gol a Matos – presentatosi solo davanti a lui -, si oppone a Sgarbi, e dice di no ad una conclusione di Segre. Adesso é il momento dei biancorossi: Falzerano per De Luca, che però non inquadra. Pontisso, appena subentrato, cerca di sorprendere Chichi che però blocca senza problemi. Con la forza della disperazione il Lanerossi cerca di rimanere in partita fino all’ultimo, ma trova solo, un colpo di testa sul fondo.

Così il Perugia sale a quota 25 e guarda con maggiore serenità ai prossimi imoegni ed alla fine del girone di andata, dedicando il successo all’amico scomparso, Alberto Tomassini.

Perugia-Vicenza 1-0
PERUGIA (3-5-2): Chichizola 6; Sgarbi 6 Curado 6 Dell’Orco 6; Falzerano 6.5 (24′ st Ghion 6) Segre 6 Burrai 6 Kouan 5.5 (1′ st Ferrarini 6) Lisi (24′ st Righetti 6); Matos 6 (44′ st Murano s.v.) De Luca 7 (30′ st Vanbaleghem 6). A disp.: Fulignati, Rosi, Gyabuaa, Carretta, Sounas, Murgia, Baldi. All.: Alvini 6.
L.VICENZA (4-2-3-1): Grandi 7; Bruscagin 6 (17′ st Pontisso 6) Brosco 6 Zonta 6 (35′ st Alessio 6) Ierardi 6; Crecco 6 (35′ Calderoni 6) Ranocchia 6.5; Di Pardo 6 (41′ st Padella s.v) Proia 8 Giacomelli 6.5; Dal Monte 6. A disp.: Confente, Giacobbo, Lattanzio, Ongaro, Padella, Pizzignacco, Rigoni, Santon. All.: Brocchi 6.
ARBITRO: Manganiello 6.
Guardalinee: Imperiale-Fiore.
Quarto uomo: Rutella.
Var: Fourneau. Avar: Schirra.
MARCATORE: 3′ st De Luca
AMMONITI: Falzerano (P), Ierardi (V), Kouan (P), De Luca (P), Dell’Orco (P)
NOTE: Perugia col lutto al braccio per la morte del magazziniere Alberto Tomassini. All’intervallo il presidente della Lega Mauro Balata ha cosegnato il pallone rosso antiviolenza a Greta Beccaglia, giornalista vittima di un episodio inqualificabile. Spettatori 3.114. Ang.: 4-3 per il Vicenza. Rec.: 0′ pt, 5′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*