Criteri e logiche alla base dell’apertura dei centri vaccinali

 
Chiama o scrivi in redazione


#maiprimadite: associazioni e sindacati lanciano una raccolta firme

Criteri e logiche alla base dell’apertura dei centri vaccinali

Criteri e logiche alla base dell’apertura dei centri vaccinali – “interrogazione di Bettarelli” (pd)

Perugia: “Sappiamo quanto i vaccini siano l’unico strumento che abbiamo nella lotta al Coronavirus, l’unico in grado di garantire il superamento dell’emergenza sanitaria e la ripresa economica del tessuto produttivo regionale. Per questo l’individuazione dei punti vaccinali, veri e propri presidi strategici a completo servizio della popolazione, dovrebbe seguire precisi criteri nel segno della logica organizzativa e dell’oggettività nell’ambito del piano vaccinale regionale”.

Lo dichiara il consigliere regionale Michele Bettarelli (Pd) annunciando la presentazione di una interrogazione “per chiedere quali sono stati i criteri e le logiche alla base dell’apertura del centro vaccinale di Umbertide”.

Bettarelli spiega l’atto ispettivo ritenendo “anomale le dichiarazioni emerse durante la seduta del Consiglio comunale di Città di Castello del 12 aprile 2021, in merito ai motivi che sarebbero alla base dell’apertura del centro vaccinale di Umbertide: ‘l’intervento di un ex sindaco, l’interpellanza del consigliere regionale Bettarelli, il Comune che contatta ripetutamente la Regione Umbria’.

Per quello che mi riguarda – conclude – le affermazioni relative al mio operato non corrispondono al vero non avendo io, nel corso della mia attività consiliare, presentato alcuna interpellanza o atto riguardante il centro vaccinale di Umbertide. Per questo ritengo necessario fare chiarezza”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*