Emergenza Coronavirus, due ospedali solo per il Covid

 
Chiama o scrivi in redazione


Emergenza Coronavirus, due ospedali solo per il Covid

Emergenza Coronavirus, due ospedali solo per il Covid

L’epidemia di Covid in Umbria sta registrando una “crescita importante, con età media dei positivi intorno ai 40 anni”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto facendo il punto in conferenza stampa. Dall’incontro è emerso che sono stati accertati 263 nuovi casi nell’ultimo giorno, 648 nella settimana.

“L’epidemia è stata sotto controllo fino al 19 settembre – ha detto Coletto – poi si è registrata un’evoluzione che va allineata con la riapertura delle scuole”.

L’assessore ha annunciato tra l’altro l’impegno per riadattare le terapie intensive negli ospedali umbri. Ecco che servono ospedali dedicati. Terapie intensive come a marzo e due ospedali dedicati al Covid.

Una parte di Pantalla e un altro tra Spoleto e Città di Castello, ma ci sono possibilità anche per Orvieto. Perugia, Terni e Foligno ospiteranno pazienti Covid secondo quanto previsto dai normali piani di accoglienza, senza la necessità – se non per qualche tempo – di allestire spazi straordinari come a marzo e aprile.

«Non vogliamo arrivare a chiudere interi reparti e ritrovarci nella situazione della scorsa primavera – affermano i vertici durante la conferenza –: gli umbri devono continuare a essere curati per ogni patologia, non solo quelle urgenti, ma per farlo è necessario avviare subito questo tipo di riorganizzazione».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*