Coronavirus: vaccino Covid, ecco le istruzioni operative per l’allestimento

In vita dell'avvio anche in Italia della campagna di vaccinazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Vaccino covid Pfizer, ok Oms seconda dose fino 42 giorni dopo in emergenza

Coronavirus: vaccino Covid, ecco le istruzioni operative per l’allestimento

In via dell’avvio anche in Italia della campagna di vaccinazione, arrivano le istruzione operative per l’allestimento del vaccino Covid-19. In previsione della necessità di affrontare correttamente questa fase, la Società italiana di farmacia ospedaliera – Sifo e la Società italiana farmacisti preparatori- Sifap hanno prodotto questo documento per l’allestimento del vaccino Covid-19 mRna Bnt162b2, prodotto da Pfizer-Bio. “Il documento – dichiara Alessandro Darpino, vicepresidente Sifo – è stato elaborato e proposto dalle due Società in quanto hanno ritenuto utile condividere alcune specifiche informazioni elaborate sulla base della letteratura e del riassunto delle caratteristiche del prodotto autorizzato dall’Autorità competente inglese”.

L’Istruzione “si compone di 8 capitoli (scopo e campo di applicazione; denominazione del medicinale; composizione qualitativa e quantitativa; posologia; modalitá di allestimento e somministrazione; precauzioni particolari per la conservazione; tracciabilità; sorveglianza) ed è stata realizzata dall’Area Galenica Clinica Sifo e Sifap.
  • Dal punto di vista della posologia, l’Istruzione indica chiaramente che ‘il vaccino Covid-19 Bnt162b2 viene somministrato per via intramuscolare” a soggetto di età pari o superiore a 16 anni.

© Protetto da Copyright DMCA

“Il trattamento prevede la somministrazione di due dosi da 0,3 mL ciascuna, somministrate a distanza di 21 giorni. Non ci sono dati disponibili su l’intercambiabilità del vaccino Covid-19 con altri vaccini Covid-19 per completare la serie di vaccinazioni”. Dunque gli individui che hanno ricevuto una dose del vaccino Bnt162b2 devono riceverne una seconda dose “per completare la serie di vaccinazioni. Gli individui potrebbero non essere protetti fino ad almeno 7 giorni dopo la loro seconda dose di vaccino”.

  • Dopo aver indicato le modalità di somministrazione, il documento precisa con cura il percorso di allestimento e somministrazione.

(Mal/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*