Cardiologia all’ospedale di Pantalla, aumenta numero prestazioni specialistiche

l’ultima novità è l’apertura, dal 10 aprile, dell’Ambulatorio di ecocardiografiatrans-esofagea

Cardiologia all'ospedale di Pantalla, aumentano visite cardiologiche

Cardiologia all’ospedale di Pantalla, aumenta numero prestazioni specialistiche

All’ospedale della Media Valle del Tevere di Pantalla cresce del 40% il numero delle prestazioni cardiologiche effettuate e si amplia ulteriormente anche la qualità dell’offerta per i cittadini della nostra Regione, da parte del CRES (Cardiologia Riabilitativa e Sportiva) facente parte della U.O.C di Medicina Interna diretta dal dottor Ugo Paliani.

Nella fattispecie l’ultima novità è l’apertura, dal 10 aprile, dell’Ambulatorio di ecocardiografiatrans-esofagea(ogni mercoledì mattina, con pazienti già programmati), seppur già negli ultimi mesi alle visite cardiologiche, ECG, ecocardiogrammi trans-toracici, monitoraggi pressori, ECG Holter si erano aggiunti gli ECG da sforzo. Inoltre è stata notevolmente implementata, in concerto con la Radiodiagnostica diretta dal dottor Lemmi, l’attività di risonanza magnetica cardiacache accoglie, ogni lunedì pomeriggio pazienti ambulatoriali e ricoverati negli altri nosocomi della nostra Regione.

“La struttura diretta dal dottor Paliani – afferma il commissario straordinario della Usl Umbria 1 Andrea Casciarisi conferma come vero punto di riferimento cardiologico per la Media Valle del Tevere e non solo. Le prestazioni erogate sia per i pazienti ricoverati che per quelli esterni tramite prenotazione CUP, sono più di mille ogni mese. Un dato in sensibile crescita rispetto ad 1 anno fa (+40%) grazie proprio alle nuove attività introdotte e senza sottovalutare il supporto cardiologico che il CRES offre alla Medicina dello Sport aziendale, sempre più crescente grazie alla convenzione appena stipulata con il CONI umbro”.

A questo si aggiunge l’attività di riabilitazione cardiologica rivolta ai pazienti con patologie cardiovascolari particolarmente impegnative, che vengono presi in carico non solo nella fase post-acuzie ma anche nel follow-up a lungo termine.

In programma nel breve termine – conclude il dottor Ugo Palianianche l’attivazione di un ambulatorio cardio-oncologico e l’esecuzione di TAC Cardiaca. Per tutto ciò voglio ringraziare la nostra direzione di presidio e la direzione generale che ci hanno supportato veramente a 360 gradi, senza logicamente dimenticare l’expertise e l’impegno indefesso dei cardiologi componenti il CRES: il dottor Claudio Fuoco, la dottoressa Maria Giovanna Conti ed il dottor Andrea Cardona”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*