Striscioni fascisti Forza Nuova davanti sedi sindacati, Pd, azione intimidatoria

Striscioni fascisti Forza Nuova davanti sindacati, Pd, azione intimidatoria

Striscioni fascisti Forza Nuova davanti sindacati, Pd, azione intimidatoria Gli striscioni affissi dall’organizzazione neofascista Forza Nuova davanti alle sedi di CGIL e CISL rappresenta una vile azione intimidatoria che non può lasciare indifferenti la città, le istituzioni e le forze dell’ordine. Quanto avvenuto la notte scorsa è figlio di un clima di odio e di delegittimazione dei corpi intermedi che si sta diffondendo nel Paese e, purtroppo, anche nella nostra città. Un attacco di questa portata contro chi rappresenta e tutela milioni di lavoratori e la loro dignità, contro chi attivamente si batte contro gli incidenti e le morti sul lavoro, è un attacco al cuore stesso della nostra democrazia che non deve essere lasciato impunito.

LEGGI ANCORA: Polemica Anpi Todi, inquietante, Amministrazione non è contro fascismo

Da sempre i sindacati rappresentano nel nostro Paese un argine e un baluardo contro le recrudescenze autoritarie e squadriste, e non è un caso che proprio contro di loro si siano scagliati questi figuri dalla marcata fede fascista che hanno affisso striscioni intimidatori e infamanti nei luoghi della loro rappresentanza.

Desta preoccupazione e allarmismo un clima avvelenato come questo, che rischia di riportare il nostro Paese in un baratro, quello della violenza politica, da cui si sperava ormai essere usciti.

Esprimiamo la nostra solidarietà alle organizzazioni sindacali, ai rappresentanti, ai lavoratori e agli iscritti, colpiti nella loro dignità e nel loro ruolo di interlocutori in un mondo sempre più difficile, quello del lavoro. Siamo certi che la cittadinanza farà muro contro le azioni intimidatorie di un gruppo di fanatici e facinorosi ormai fuori dal tempo e dalla storia.

Auspichiamo che le forze inquirenti provvedano a mettere in campo tutti gli strumenti in loro possesso per individuare gli esecutori materiali del grave gesto intimidatorio e gli eventuali mandanti, e che provvedano a vigliare maggiormente per il futuro.  Crediamo sia anche arrivato il momento in cui gli Organi Territoriali di Governo e il Ministero degli Interni provvedano a sciogliere gruppi e gruppuscoli di chiaro stampo fascista al fine di dare completo adempimento alla Carta costituzionale e alle leggi della Repubblica.

Perugia 24 maggio ’18

Sarah Bistocchi

Tommaso Bori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*