Elezioni provinciali, Caparvi (Lega): “Il cambiamento richiede coraggio”

Elezioni provinciali, Caparvi (Lega): “Il cambiamento richiede coraggio”. Il segretario nazionale LEGA UMBRIA, On. Virginio Caparvi lancia l’appello in vista delle prossime elezioni provinciali.

“Le elezioni per il Presidente della provincia di Perugia previste per Marcoledì 31 Ottobre segnano l’inizio di numerose tornate elettorali che ci accompagneranno fino a maggio 2020, mese in cui verrà rinnovato il consiglio regionale. Coerentemente al vento di cambiamento che sta soffiando in tutta Italia e che da tempo sta soffiando sull’Umbria, e consci della responsabilità di essere il primo partito d’Italia, sentiamo il dovere di dare un segnale alle molteplici realtà politiche che coabitano in Umbria. Molteplicità che rappresentano un arricchimento di valori nelle stagioni della dialettica ma che possono essere nocive quando si tramutano in frammentazione piuttosto che in sintesi.

LEGGI anche “L’ALBO DEI PRESIDENTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA”

La sfida alla provincia di Perugia passa per il candidato Gareggia e per quanti vorranno sostenerlo. Oltre al centrodestra, blocco compatto e affidabile in molte amministrazioni locali, l’appello della Lega Umbria è rivolto al mondo civico che vuol essere protagonista di questo cambiamento. È rivolto alla sinistra “vera”, quella stanca di essere sinistra di sistema, apparato di potere e nulla più.

A quel mondo civico a quella sinistra genuina e stanca rivolgiamo il nostro invito; basta con tentennamenti e paure, il cambiamento richiede coraggio e decisione. Quanti daranno supporto alla candidatura di Gareggia potranno, se lo vorranno, anche essere nostri interlocutori per le restanti sfide elettorali.

 CAPARVI: “Non siamo disponibili a parlare con gli opportunisti dell’ultimo momento, abituati a scegliere da                                   quale parte schierarsi solo per mera convenienza politica.

Il 31 ottobre non si vota solo il Presidente della Provincia ma definiamo un perimetro politico entro il quale dialogare, confrontarci, scontrarci se serve, ma utile alla predisposizione di un progetto politico vincente e alternativo al monocolore che ha ridotto l’Umbria, stante il PIL degli ultimi due anni, la peggiore regione d’Italia. Il 31 ottobre il perimetro politico è aperto, il primo novembre è chiuso”.

On. Virginio CAPARVI (Segretario LEGA UMBRIA )

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*