Provincia, dipendente indagata, multe non pagate, verifiche su sei anni di incassi

 
Chiama o scrivi in redazione


Anci Umbria, il bilancio di un anno di attività

Provincia, dipendente indagata, multe non pagate, verifiche su sei anni di incassi Una agente della provinciale indagata con l’accusa di soppressione, distruzione e occultamento di atti veri, peculato, falsità ideologica commesso da un pubblico ufficiale in atti pubblici e rifiuto di atti d’ufficio. Si riaccende l’inchiesta sulle multe sospette alla Provincia di Perugia. La notizia è riportata sul Messaggero Umbria di oggi.

© Protetto da Copyright DMCA

Il sostituto procuratore Mario Formisano indaga e vuole vederci chiaro. Il periodo in questione va dal 2011 a tutto il 2017. La parte più importante dell’indagine è virata verso le multe elevate, ma non incassate e vede in campo la Guardia di Finanza e non solo la procura della Repubblica, ma anche la Corte dei Conti.

La chiave di tutto è capire quanto di quello finito nei blocchetti delle contravvenzioni, è finito realmente nelle casse della Provincia. Il saldo delle multe tra quelle elevate e quelle incassate ha dei passaggi con il saldo negativo. Il problema non è solo quello del mancato incasso, ma anche del fatto che quelle contravvenzioni non possono essere messe a ruolo. Una riposta arriverà anche dall’indagine sul conto corrente per gli incassi delle multe.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*