Nubifragio a Perugia allaga mezza città, danni anche in provincia

Nubifragio a Perugia allaga mezza città, danni anche in provincia
Fulmine colpisce albero a Umbertide: Foto di Gabriele Lisetti

Nubifragio a Perugia allaga mezza città, danni anche in provincia. Una tempesta violenta si è abbattuta sul perugino nella giornata di ieri pomeriggio. Una bufera in tutti i sensi. Pioggia intensa e fulmini per circa un’ora hanno colpito pesantemente la città, l’hinterland e anche in buona parte della provincia con allagamenti e alberi incendiati: a Perugia si è allagata la stazione di Fontivegge con l’acqua che ha invaso sia l’atrio che il sottopasso. L’acqua ha allagato anche le strade intorno alla stazione, in particolare via Mario Angeloni.

Situazione critica anche anche nella zona di Pian di Massiano dove gli allagamenti hanno colpito alcune attività commerciali tra cui una palestra. I residenti hanno postato sui social network l’acqua che allagava le strade: via Cimarosa, San Marco, zona Settevalli e Ponte Felcino altre parti della città in cui la pioggia ha colpito duramente.

A Umbertide i fulmini hanno bruciato alberi. Il maltempo ha colpito anche nel Corcianese, dove l’acqua ha costretto la parziale evacuazione di un centro commerciale, e fino al Trasimeno. Colpita anche la zona di Spoleto. Tante le chiamate ai vigili del fuoco a Umbertide, Città di Castello e Spoleto.


Il bollettino di Perugia meteo:
Il meteo di oggi su Perugia. Sereno o poco nuvoloso su tutta la regione con tendenza ad aumento della nuvolosità cumulforme che sarà associata a rovesci e temporali sparsi, localmente forti, che potrebbero protrarsi anche nelle ore serali. Foschie al primo mattino nelle pianure e nelle valli. Temperature minime in lieve diminuzione. Temperature massime stazionarie

Nonostante i temporali sparsi che si ripropongono da alcuni giorni in molte  aree del paese, l’ondata di calore, supportata da una vasta area anticiclonica che interessa gran parte dell’Europa centro-occidentale, non accenna a diminuire con temperature massime che si attestano sui 34-36 gradi in molte località del nord e centro, temperature relativamente più fresche sull’area adriatica meridionale e ionica.

Nei prossimi giorni poco cambierà a livello di circolazione atmosferica sull’Italia e almeno fino a sabato e le temperature si manterranno a questi livelli elevati, mentre i temporali il pomeriggio-sera continueranno in maniera sparsa a riproporsi sopratutto in prossimità dei rilievi alpini e appenninici. Per un cambiamento del tempo l’appuntamento è rimandato probabilmente in prossimità di Ferragosto, ma ancora è prematuro azzardare qualsiasi previsione.

Sull’Umbria le aree temporalesche hanno prediletto negli ultimi giorni le zone meridionali della regione lasciando al secco l’area perugina e l’alto Tevere, dove manca ormai  da più di un mese una pioggia importante con temperature massime  peraltro, negli ultimi 10 giorni, costantemente al di sopra dei 35 gradi. Tuttavia, nonostante i temporali, che si riproporranno  in tutto il territorio regionale ,in ordine sparso,  anche nei prossimi giorni, le temperature non accenneranno a diminuire e avremo massime localmente anche sopra i 35 gradi.

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*