Anche in Umbria Azione protagonista di polo alternativo a destra sovranista

Anche in Umbria Azione protagonista di polo alternativo alla destra

Anche in Umbria Azione protagonista di polo alternativo a destra sovranista

“Anche in Umbria Azione è protagonista di un polo alternativo alla destra sovranista e alla sinistra populista. Il risultato di Todi si inserisce pienamente in quel panorama nazionale che vede da Alessandria a Palermo, passando per Parma, L’Aquila e Catanzaro coalizioni che protagoniste insieme ad altre liste civiche, portano i candidati sindaci tra il 10 e il 20%.

Prospettiva alternativa ai poli tradizionali

Si rafforza quindi una prospettiva alternativa ai poli tradizionali, che specialmente in Umbria, sembrano molto legati a vecchi schemi e prassi consolidate. La destra, nonostante i numerosi screzi interni e l’immobilismo della giunta regionale, si presenta nella sua articolazione tradizionale come se nulla fosse. Il PD si salda come in nessun altra regione italiana col M5s che centra risultati risibili come a Todi, e che si rende del tutto ininfluente all’esito elettorale, considerando che 5 anni fa il PD vinse ugualmente Narni al primo turno, avendo circa un 20% in più di voti di lista a Todi (che perse solo al ballottaggio), e un distacco ben più contenuto a Deruta dalla lista Toniaccini.

I vertici di Azione

C’è dunque da parte nostra soddisfazione sia per il risultato complessivo che consideriamo un ottimo viatico per il lavoro futuro nel territorio, sia per l’ingresso in consiglio comunale a Todi e Deruta con la consigliera Fuccelli, che ci rafforza in Umbria. Ringraziamo di cuore Maurizio Bufi a Narni, candidato della lista civica “Bufi sindaco”, con il rammarico di non aver maggiormente qualificato il simbolo di Azione in quella competizione, cosa che avrebbe potuto dare alla sua lista maggiore visibilità.

Da domani si torna al lavoro con un progetto chiaro per l’Umbria e forti di un’esperienza come quella delle amministrative che non può che rafforzare il percorso di un gruppo giovane, che vuole essere protagonista dei contenuti dell’Umbria nei prossimi anni.”

Giacomo Leonelli (segretario regionale – Mirko Ceci (segretario provinciale Perugia) – Marco Mazzalupi (segretario provinciale di Terni)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*