Coronavirus, forze politiche maggioranza hanno dimostrato responsabilità

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, forze politiche maggioranza hanno dimostrato responsabilità

Coronavirus, forze politiche maggioranza hanno dimostrato responsabilità

“Le forze politiche di maggioranza e di minoranza hanno dimostrato responsabilità e senso delle istituzioni, così come era doveroso fare in questa fase straordinaria della nostra storia, fortemente condizionata dalla recrudescenza di un’emergenza sanitaria senza precedenti. L’intesa raggiunta ieri in aula è un’importante novità e un’occasione determinante per aprire una nuova fase e cambiare marcia”.

Così i consiglieri della minoranza dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Tommaso Bori, Fabio Paparelli, Donatella Porzi, Simona Meloni e Michele Bettarelli (PD), Andrea Fora (Patto civico), Vincenzo Bianconi (Misto), Thomas De Luca (M5S) commentano il voto unanime con cui ieri l’Aula di Palazzo Cesaroni (https://tinyurl.com/y6l4ja5n) ha approvato il testo di una risoluzione sull’emergenza da Covid-19 proposta da tutti i gruppi.

Per i rappresentanti della minoranza “Serve adesso dare un segnale concreto, coerente con lo spirito che ci ha portato ad approvare una mozione unitaria, che significa lavorare ad azioni concrete per far fronte in tempi brevi ai problemi sanitari connessi alla pandemia ed ai relativi effetti economici e sociali, con l’intento di mettere tutti quanti nelle condizioni di poter dare un contributo, per superare le difficoltà di oggi e dare speranza al domani. Ci aspettiamo pertanto che da subito prenda forma questo luogo di confronto condiviso, e che venga convocato già dall’inizio della prossima settimana, in cui tutte le forze politiche, economiche e sociali siano chiamate ad esprimersi e a lavorare nel rispetto reciproco dei ruoli, così come avevamo chiesto da tempo”.

“Come gruppi di minoranza nell’Assemblea legislativa – sottolineano i consiglieri regionali -, pur consapevoli che non spettano a noi le responsabilità di governo, siamo pronti a dare il nostro contributo di idee e proposte concrete, su cui, peraltro, stiamo lavorando da mesi, nell’esclusivo interesse degli umbri, mossi esclusivamente da un autentico spirito di servizio e per il bene comune. Una volta reso concreto e funzionante questo luogo di confronto – concludono -, l’Umbria potrà diventare davvero un esempio di collaborazione istituzionale anche a livello nazionale. Un modello che auspichiamo possa essere seguito anche dalle stesse forze di opposizione in Parlamento sulla base delle aperture già avanzate dal Governo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*