Bottoni di Bottonarte in mostra in occasione di Eurochocolate dal 18 al 27 ottobre

 Bottoni di Bottonarte in mostra in occasione di Eurochocolate dal 18 al 27 ottobre

 Bottoni di Bottonarte in mostra in occasione di Eurochocolate dal 18 al 27 ottobre

Da comune accessorio quotidiano a oggetto artistico singolare e pregiato. Il bottone in una veste del tutto inedita sarà al centro della mostra di Bottonarte, nuovo brand dell’artigianato di lusso lanciato da Emilio Paradisooltre 600 bottoni di pregio saranno esposti dal 18 al 27 ottobre, in occasione di Eurochocolate, presso l’ex Chiesa della Misericordia (via Oberdan) di Perugia. Abbracciando la linea della manifestazione, anche Bottonarte sposa lo slogan 2019 “Attacca bottone”, rimandando alla funzione non solo pratica, ma anche metaforica, del bottone e del suo tenere insieme parti separate ma non distanti. Durante la conferenza stampa di presentazione di Eurochocolate 2019, in programma venerdì 11 ottobre presso Palazzo Donini a Perugia, sarà organizzata una piccola anteprima dell’esposizione. I bottoni realizzati da Bottonarte sono tutti creati a mano in ceramica e porcellanadipinti a mano o in digitale e presentati all’interno di una confezione cartonata cuciti su tela. Il curatore della mostra è Lorenzo Fiorucci.

Emilio Paradiso nasce a Orvieto nel 1963. Frequenta la sezione grafica della scuola d’arte, dove incontra come professore Livio Orazio Valentini, pittore, scultore e ceramista di fama internazionale. La ceramica diventa da subito l’interesse centrale della sua ricerca artistica. Frequentando il corso da torniante conosce Mastro Paolo, abile pittore orvietano che si distingue per la sua particolarità decorativa, e nel 1983 inizia con lui una collaborazione per realizzare al tornio oggetti artigianali e di design. Nel 1986 incontra Umberto Tiberi, ceramista proveniente dalla bottega dei vascellari di Ilario Ciaurro, e da lui ha l’occasione di apprendere le tecniche di riproduzione della ceramica etrusca.

Nel 2013, a Deruta, aggiunge alla sua formazione all’istituto d’arte il diploma in Arte applicata della ceramica. Poco dopo, trasferitosi a Perugia, riflette attorno a piccoli frammenti e scarti di terra cruda custoditi in una scatola e lavorati in precedenza. Inizia in questo modo a sviluppare l’idea del bottone artistico: un’idea che è stata affinata negli anni grazie a un lavoro di squadra capace di unire competenze specifiche ed eterogenee con il coinvolgimento di sapienze antiche e nuove tecnologie digitali. Nel 2019, dopo anni di disegni e ricerche nasce il “Bottonarte”, una serie di bottoni artistici realizzati e decorati a mano e in digitale, cuciti in un piccolo telaio e presentati in una elegante scatola.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
9 + 13 =