Cantieri E45 chiusi gli svincoli di Deruta Nord e Pontenuovo/Torgiano

Cantieri E45 chiusi gli svincoli di Deruta Nord e Pontenuovo/Torgiano

Cantieri E45 chiusi gli svincoli di Deruta Nord e Pontenuovo/Torgiano

Avanzano i lavori di risanamento profondo della pavimentazione sul tratto umbro della E45 nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, avviato da Anas a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro, di cui 600 milioni in Umbria.

  • a Marsciano e Deruta i cantieri procedono verso nord
  • sulla SS675 nuovo tratto interessato tra Orte e San Liberato
  • i lavori rientrano nel piano di riqualificazione del tratto umbro dell’itinerario Orte-Mestre

A Deruta, dopo la riapertura degli svincoli di Deruta Sud e Deruta Centro, il cantiere procede verso nord. A partire da lunedì prossimo, 19 agosto, saranno chiusi gli svincoli di Deruta Nord e Pontenuovo/Torgiano, in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Cesena. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo di Deruta Sud.

Il completamento di questa fase è previsto per metà ottobre.

A Marsciano, dopo la riapertura dello svincolo di Marsciano/Collepepe, il cantiere si sposta verso nord. Per consentire l’avanzamento dei lavori, a partire da martedì 20 agosto saranno provvisoriamente chiusi gli svincoli di Ripabianca e Casalina in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Cesena. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo di Marsciano/Collepepe.

Il completamento di questa fase è previsto nella prima metà di ottobre.

Sulla strada statale 675 “Umbro laziale” sarà avviato il risanamento di un nuovo tratto per circa 1,7 km tra gli svincoli di San Liberato e Orte, in provincia di Terni. A partire da mertedì 20 agosto il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre sarà temporaneamente chiuso lo svincolo di accesso alla centrale idroelettrica A.C.E.A. Il completamento è previsto entro il 18 settembre.

I lavori consistono nella completa rimozione della vecchia pavimentazione, nel consolidamento degli strati profondi e nel rifacimento ex novo della sovrastruttura stradale, compresa la sistemazione idraulica della piattaforma e il rifacimento della segnaletica orizzontale.

L’entità consistente degli investimenti previsti e dei lavori da eseguire, senza alcun precedente rispetto al passato, ha già garantito e garantirà ulteriormente un sensibile miglioramento del livello di servizio e delle condizioni di sicurezza dell’infrastruttura, rendendo necessario un calendario di cantieri molto denso per realizzare gli interventi in tempi accettabili.

Per contenere i disagi al traffico ed evitare la chiusura di interi tratti di strada, i singoli cantieri vengono comunque avviati in modo scaglionato e graduale secondo un piano pluriennale.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Commenta per primo

Rispondi