Sciopero Federdistribuzione: L’Umbria per un altro stop di otto ore

Dopo il successo dello sciopero del 30 marzo, i lavoratori della Dmo si preparano

Sciopero Federdistribuzione: L’Umbria per un altro stop di otto ore

Sciopero Federdistribuzione: L’Umbria per un altro stop di otto ore

Sciopero Federdistribuzione – Il 26 aprile, l’Umbria si prepara per un altro sciopero di otto ore nel settore del commercio. Questa decisione arriva dopo il grande successo dello sciopero del 30 marzo, quando i lavoratori della Distribuzione Moderna Organizzata (Dmo) hanno deciso di incrociare le braccia in segno di protesta.

La nuova mobilitazione vedrà la presenza di un presidio di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil all’ingresso del centro commerciale Emisfero a Perugia, in via Settevalli, alle ore 10.00. Per la provincia di Terni, l’appuntamento sarà a Narni, davanti al Gala di via Flaminia, sempre alle ore 10.00.

I lavoratori della Dmo, a cui si applica il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (Ccnl), rivendicano un rinnovo del contratto nazionale che rispetti la loro dignità. Secondo una nota dei sindacati, Federdistribuzione è l’unica parte datoriale che ha cercato di peggiorare le condizioni dei lavoratori. Questo tentativo si è manifestato con un pesante intervento sulla classificazione del personale, che avrebbe inevitabilmente avuto ripercussioni negative sul salario, e con richieste di deroghe alla regolamentazione dei contratti a tempo determinato, volte a precarizzare ulteriormente le condizioni di lavoro.

Non a caso, una grande catena della distribuzione, come Lidl Italia, ha annunciato la decisione di uscire da Federdistribuzione. Questa mossa è stata motivata dalla volontà di “dare risposte concrete e immediate ai propri 22mila dipendenti”, che negli ultimi anni hanno subito una progressiva erosione del proprio potere d’acquisto a causa dell’inflazione. Questo sciopero rappresenta quindi non solo una protesta, ma anche un segnale di cambiamento nel settore della distribuzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*