Donatella Tesei, c’è posta per te! – Iniziativa Priorità Alla scuola

 
Chiama o scrivi in redazione


Donatella Tesei, c'è posta per te! - Iniziativa Priorità Alla scuola

Donatella Tesei, c’è posta per te! – Iniziativa Priorità Alla scuola

“Donatella Tesei, c’è posta per te!” E’ questo il nome della nuova mobilitazione proposta dal comitato Priorità Alla Scuola Umbria con il preciso intento di dare voce ai bambini e ai ragazzi e portare le loro istanze all’attenzione delle istituzioni.

© Protetto da Copyright DMCA

Una grande raccolta di lettere, messaggi, disegni che saranno raccolti sabato 20 marzo dalle ore 16 alle 18 presso la Scuola Leonardo Radice di Perugia (via Leonardo Da Vinci) oppure via e mail all’indirizzo umbriaprioritascuola@gmail.com .

Tutti i materiali saranno raccolti o stampati e consegnati all’attenzione della Presidente Tesei la mattina del 23 marzo in simbolica concomitanza con la seduta del Consiglio Regionale. Prosegue anche l’iniziativa “Presente!” con la quale si invitano bambini e ragazzi a lasciare l’impronta della propria mano su un manifesto o un lenzuolo da appendere fuori dal balcone con scritto “Presente!” o “Io ci sono!” Il comitato spiega così il senso di queste iniziative: “In un anno di emergenza i bambini e i ragazzi sono stati quasi invisibili: quelli meno considerati, meno ascoltati, nonostante come soggetti in piena formazione si trovino nella fase più delicata dell’esistenza.

Si è proceduto a restringerne se non vietarne del tutto gli spazi di apprendimento, di gioco, sport e socialità senza preoccuparsi di come arginare le conseguenze disastrose che queste privazioni prolungate stanno avendo sul processo di crescita e sulla salute psicofisica delle giovani generazioni. Conseguenze ormai comprovate da numerosi studi e da osservazioni dirette di medici, psicologi, pedagogisti e che molti genitori e insegnanti vivono direttamente ogni giorno.

La chiusura delle scuole in questo contesto rappresenta l’elemento più grave e il detonatore che fa esplodere il disagio: con le scuole chiuse bambini e ragazzi hanno perso anche l’ultimo presidio di relativa “normalità”, di crescita e di socialità. La scuola pubblica è un bene primario, un diritto sancito dalla Costituzione e un elemento essenziale del welfare.

Per questo Priorità Alla Scuola chiede con forza alle istituzioni regionali un impegno concreto per un immediato rientro a scuola in sicurezza. In primis, screening a tappeto al rientro, screening costante a campione e potenziamento dei trasporti scolastici.”

Locandina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*