Stazioni, Polfer, oltre 2600 persone controllate, un arresto e 7 persone indagate

Stazioni, Polfer, oltre 2600 persone controllate, un arresto e 7 persone indagate

Stazioni, Polfer, oltre 2600 persone controllate, un arresto e 7 persone indagate

2651 persone controllate, 1 arrestato e 7 indagati. 187 le pattuglie impiegate in stazione e 32 quelle a bordo treno, per un totale di 64 convogli ferroviari presenziati. 17 servizi automontati lungo linea e nelle stazioni prive del presidio fisso di Polizia Ferroviaria. 6 sanzioni elevate, 3 minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità.

E’ questo il bilancio dell’attività, nell’ultima settimana, del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo che ha visto l’intensificazione dei servizi di vigilanza da parte delle donne e degli uomini della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo sia all’interno delle stazioni che a bordo dei treni nell’ambito delle tre regioni di competenza territoriale, per garantire la sicurezza dei cittadini e dei viaggiatori, considerato anche il maggior afflusso in occasione della festività del ferragosto.

2 le giornate di controllo straordinario organizzate dal Servizio Polizia Ferroviaria su tutto il territorio nazionale: 1 operazione “Stazioni Sicure”, con una complessiva intensificazione dei servizi negli scali ferroviari interessati e 1 operazione “rail safe day” per la prevenzione dei comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario quali, ad esempio, l’attraversamento dei binari o il mancato rispetto delle regole di sicurezza. Durante tali servizi la Polfer si è avvalsa della collaborazione di unità cinofile della Polizia di Stato ed utilizzato metal detector e smartphone per il controllo dei documenti in tempo reale.

Nel corso dei controlli, a Pesaro la Polfer è intervenuta su richiesta del controllore di un’autolinea per un 22enne cittadino straniero privo di biglietto, che si è dapprima rifiutato di fornire le proprie generalità e poi le ha fornite false. Durante il controllo da parte degli agenti, l’uomo ha dato in escandescenze tirando calci e pugni agli operatori, che lo hanno tratto in arresto per i reati di resistenza e lesioni a P.U. e lo hanno denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità.

A San Benedetto del Tronto, la Polfer ha denunciato 2 persone che, prive di biglietto, viaggiavano a bordo di un treno regionale cercando di eludere i controlli. Alla richiesta del capotreno di fornire le generalità per essere regolarizzati, si sono rifiutate. Grazie all’intervento dei poliziotti i due individui sono stati identificati e denunciati in stato di libertà per essersi rifiutati di fornire le generalità al capotreno.

Inoltre, nel fine settimana, presso la stazione ferroviaria di Vasto San Salvo, il Compartimento è stato impegnato per garantire i servizi di vigilanza, in occasione dell’evento “Jova Beach Party 2022”, in ausilio alla competente Questura di Chieti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*