Neonato morto a Terni, perizia su madre, escluse malattie mentali

 
Chiama o scrivi in redazione


Abbandonò figlio neonato, madre ternana è capace di intendere e volere

Neonato morto a Terni, perizia su madre, escluse malattie mentali La perizia effettuata sulla ternana di 27 anni, reo-confessa dell’abbandono del proprio figlio neonato, sembra escludere malattie mentali o stati patologici di questo tipo. Il piccolo fu rinvenuto senza vita lo scorso del 2 agosto nel parcheggio dell’Eurospin di Borgo Rivo.

La donna ha sempre sostenuto che il suo obiettivo era far ritrovare il bambino in vita, respingendo quindi intenzioni assassine, è accusata di omicidio volontario aggravato.

Leggi anche: Neonato morto a Terni, la madre 27enne sottoposta a test psichiatrici

L’esame, pur escludendo stati patologici, gli accertamenti avrebbero fatto emergere un disagio sociale legato soprattutto ad una sorta di sindrome di abbandono. La donna aveva confessato di aver fatto tutto da sola, tenendo all’oscuro i parenti, compreso il compagno, muratore albanese. La ternana è già mamma di una bimba di 2 anni, affidata temporaneamente ai nonni materni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*