Morte di Emanuele Tiberi, ci sarebbe anche un video, proseguono indagini

Morte di Emanuele Tiberi, ci sarebbe anche un video, proseguono indagini
emanuele tiberi

Morte di Emanuele Tiberi, ci sarebbe anche un video, proseguono indagini. Tra le ipotesi al vaglio per la morte di Emanuele Tiberi ci sarebbe un video. Gli inquirenti stanno componendo il puzzle ascoltando le varie testimonianze delle persone che intorno alle 5 del mattino di domenica stavano ancora davanti al pub dove si è consumata la tragedia.

Emanuele è morto nel pomeriggio nell’ospedale di Terni a causa del pugno sferrato dal coetaneo (C.S.), ora in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Il filmato, secondo quanto trapela –  scrive il Messaggero dell’Umbria – riprenderebbe alcune sequenze precedenti, ma non il momento del colpo mortale. Oggi, intanto, verrà eseguita l’autopsia sul corpo di Tiberi. Il sostituto procuratore Vincenzo Ferrigno, titolare del fascicolo, ha incaricato la dottoressa Sara Gioia, ma all’esame parteciperanno anche i consulenti nominati dalla difesa e dalla famiglia Tiberi.

LEGGI ANCHE: Morto colpito da pugno, presunto aggressore in carcere, sarà sentito dal giudice

L’udienza di convalida dell’arresto del presunto aggressore è fissata per mezzogiorno, nel carcere di Spoleto. All’avvocato Federico Altieri si è aggiunto nel pool difensivo anche il professor avvocato David Brunelli, che questa mattina incontrerà il giovane in carcere prima dell’udienza. I genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi, quindi il fegato, i reni e le cornee dello sfortunato giovane daranno speranza ad altre persone.

Ci sarà da capire, e questo è fondamentale per tutta l’indagine, se è stato il pugno in sé a provocare l’emorragia cerebrale o una eventuale caduta e il colpo che la testa potrebbe aver subito nello schianto a terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*