Polizia arresta trentacinquenne che maltratta la madre

 
Chiama o scrivi in redazione


Residenza per anziani non autorizzata sequestrata dalla Polizia di Stato

di Martina Rastelli
Polizia arresta trentacinquenne che maltratta la madre.
Una donna sessantenne orvietana si è recata presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto per porre fine a vessazioni psicologiche, minacce e lesioni che da tempo subiva da parte del figlio trentacinquenne. La donna ha deciso di denunciare questi continui maltrattamenti dopo l’ultima aggressione conclusasi con degli schiaffi ed un pugno in faccia.

Il personale della Squadra Anticrimine ha immediatamente iniziato le indagini che sono state coordinate dal sostituto procuratore della repubblica di Terni Camilla Coraggio.

Le indagini

Le indagini svolte dagli investigatori della Polizia di Stato hanno fatto emergere i numerosi comportamenti aggressivi del figlio non solo nei confronti della madre ma anche nei confronti di terze persone.

Il trentacinquenne pochi giorni fa ha aggredito un giovane orvietano mentre si trovava seduto al bar colpendolo con un pugno senza alcuna apparente motivazione.

Il sostituto procuratore Camilla Coraggio ha richiesto in tempi rapidissimi la custodia cautelare, accolta dal giudice, per evitare il verificarsi di maggiori rischi nei confronti delle persone a contatto con l’uomo.

LEGGI ANCHE: Picchia la moglie davanti alle figlie, ubriaco e violento, interviene la Polizia

Polizia, l’ordinanza

L’ordinanza è stata eseguita venerdì scorso, l’uomo è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto e posto agli arresti domiciliari, ovviamente presso un’abitazione diversa da quella in cui vive la madre,  con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*