Sfonda due portoni, calci e pugni alla moglie, solo domiciliari per lui

 
Chiama o scrivi in redazione


Si picchiano al parco sant'Anna con i caschi, altra rissa in centro storico a Perugia

Sfonda due portoni, calci e pugni alla moglie, solo domiciliari per lui

I Carabinieri di Papigno hanno hanno arrestato, in flagranza di reato, un ternano del ’69, per lesioni personali personali aggravate e violazione di domicilio aggravato. L’ennesimo episodio di violenza domestica è finito così grazie ai militari dell’Arma. Picchiava, vessava, terrorizzava la moglie  e lei, dopo l’ennesima aggressione, ha deciso di andare a casa di alcuni amici.

L’ha rintracciata e, in preda all’ira, ha abbattuto il portone d’ingresso del palazzo e, arrivato al piano dell’appartamento, con grosso catenaccio ha preso a colpire ogni cosa e ha abbattuto anche questa porta.

E’ entrato, la presa a calci e pugni, il pestaggio è terminato solo grazie ai carabinieri che lo hanno arrestato.

La poveretta è stata trasportata in ospedale, ha riportato contusioni multiple ed è stata dichiarata guaribile in sette giorni, salvo complicazioni. Per l’uomo è stato convalidato l’arresto ed è stato posto ai domiciliari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*